Ambiente, Scrivere il Salento

Sopravvivere al turismo dilagante

Pasquale Urso: acquaforte
Pasquale Urso: acquaforte

Si dorme poco in queste accaldate notti a cavallo di Ferragosto. Almeno il pensiero del mare ci portasse un po’ di sacro refrigerio; ma nulla, su tutto la vana consapevolezza della difficile realtà. Siamo in piena estate e la nostra amata “Terra d’Otranto” è invasa da milioni di yankees giustamente attratti dai mari più belli del mondo e da un territorio pieno di magia.

E’ questo il Salento di oggi, un luogo votato al turismo balneare dove puoi immergerti anche in un mare e cultura, storia, arte, magia e divertimento.

Frattaglie di immagini di un corso di turismo all’università mi tornano in mente: le curve dei grafici che prima si impennano per poi stabilizzarsi significano che prima o poi il livello di sostenibilità di un territorio raggiunge il suo limite massimo e quando questo succede sono guai,  soprattutto per i residenti. Questo limite il Salento lo ha ormai raggiunto e questo è un fatto acclarato.

Continua a leggere “Sopravvivere al turismo dilagante”

Annunci