Ambiente

Dopo la tramontana


Ancora Cesine, ancora settembre: per quanto la temperatura abbia ormai abbandonato i suoi memorabili quaranta gradi di agosto, è possibile ancora godersi un po’ di mare, quella salentina distesa d’acqua salata e pulita, non troppo distante dalla città, e ora dimenticata dagli assalti dei turisti “mordi e fuggi”.

L’Adriatico è stato spazzato per giorni da un’accanita tramontana, cui si devono le foto più belle del mare in burrasca, l’aria fresca e la metamorfosi del paesaggio.

Schiarisce i pensieri la tramontana, brucia le certezze, costruendone di nuove fino al suo prossimo passaggio. Nasce, pasce e muore la tramontana… Si dice, in realtà sull’Adriatico è di casa, rallegra i surfisti e rinfresca le nottate.

Alle Cesine nulla è più lo stesso: la spiaggia in alcuni tratti è un sentiero sottile e serpeggiante fra la macchia mediterranea e il bagnoasciuga, la sabbia si è dissolta nell’aria scoprendo gli scogli del fondale marino, che ora è uno scalone più in giù.

Aiuta a riflettere la tramontana; il profilo della costa cambia, si modella con i suoi venti e i suoi tempi, e tutto ciò che in mare si getta, l’onda prima o poi restituisce: cumuli di spazzatura rivestono dune, paludi, pietre, si insinuano nella vegetazione della riserva naturale diventando parte integrante dell’imperitura lotta fra l’ambiente, che si difende, e l’uomo che lo attacca, sperando – da uomo e per l’uomo – che il paesaggio riesca a vincere la guerra.

Annunci

Un pensiero riguardo “Dopo la tramontana”

  1. E’ evidente che l’inquinamento riguarda anche il pensiero, quando questo si vela di tristezza di fronte a tali realtà, gli è impossibile librarsi nel godimento puro della natura che circonda; ad un tratto la fusione con le cose gli diventa impossibile: esso si arresta, si ammutolisce, e poi diventa rabbia da tramutare in determinazione ed azione volta a cambiare le cose, affinchè tutto torni ad essere un bel pensiero, un canto lirico che chiuda il cerchio…
    Sempre un piacere leggerti
    Saluti
    😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...