Tradizioni

Lo spiritello della casa

prima
Lares, statuetta in bronzo del I sec.

Nel Salento è ancora molto radicata la credenza secondo cui le case possano essere abitate, a insaputa dei proprietari, da spiritelli. Uno di questi è quello che si chiama Laùru, uno spirito capriccioso e bizzarro ma buono e molto affabile con donne e i bambini in particolare. Nella fantasia popolare, egli assume la forma di un piccolo essere alto non oltre mezzo metro, armonico nelle fattezze, con gli occhi lucidi e neri, capelli lunghi e ricci, vestito di morbidissimo velluto e col capo coperto da un cappellino alla calabrese. Da un punto di vista storico, invece, la figura è una chiara testimonianza degli antichi culti pagani che penetrarono in Terra d’Otranto ad opera di greci e romani. Continua a leggere “Lo spiritello della casa”

Annunci