Bibliografia

San Sebastiano. Noterelle su un culto patronale salentino di Francesco Danieli

F. Danieli, San Sebastiano. Noterelle su un culto patronale salentino. EdiPan, Galatina 2010

Un nuovo volumetto, firmato da Francesco Danieli, è pubblicato in questi giorni a Galatina per i tipi delle Edizioni Panico. Per l’Autore, prete di periferia in quel di Casarano e storico di fama nazionale, è un affettuoso ritorno a casa. “San Sebastiano. Noterelle su un culto patronale salentino” vuole essere un tributo al Santo patrono di Galatone, splendida figura di martire cristiano, ormai dimenticato da molti in città. Attraverso l’identificazione e il riordino dei dati storici, artistici e liturgici che riguardano il culto a San Sebastiano in Galatone, don Francesco evidenzia lo stretto rapporto dei galatei con il loro Protettore, dal sec. XV a pochi decenni orsono. Ne viene fuori un vivace stralcio di storia locale e un pressante invito al recupero di un’identità cittadina che appare oggi seriamente compromessa.

Il libro sarà presentato, con un’interessante proiezione di immagini, domenica 17 gennaio p.v., alle ore 19.30, presso la Chiesa Madre di Galatone.

Interverranno:
don Giuseppe Casciaro, arciprete di Galatone; il dott. Francesco Potenza, direttore della collana “Quaderni dell’Archivio dell’Insigne Collegiata di Galatone” (di cui il libro di F. Danieli è il 1° numero); don Francesco Danieli, Autore.

E’ graditissima la partecipazione.

4 pensieri su “San Sebastiano. Noterelle su un culto patronale salentino di Francesco Danieli”

  1. Caro don Ciccio,
    i miei ennesimi, ma sempre veri, complimenti per il tuo lavoro che con grande passione affianchi al tuo faticoso magistero. Il connubio “storia e fede” che tu continuamente mi doni è uno stimolo per andare avanti nella ricerca delle mie radici e della mia, ancor sopita, fede.
    Auguri!!!

    "Mi piace"

  2. Daniela e Vincenzo mi hanno preceduto solo per il …fuso orario! Don Cicciu mia beddhu era ora che finissi anche questa bella fatica! Anche per la curiosotà di conoscere i motivi per cui le nostre due cittadine abbiano avuto come patrono, per secoli, San Sebastiano. Il mio …spirito aleggerà nella sala della presentazione del libro e fra i tanti applausi ci saranno, con i più sinceri complimenti, anche quelli del tuo affezionatissimo
    zzi Fernando

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...