Archeologia, Cultura salentina, Storia, Territorio, Tradizioni

Magia e “salentinità”: le pietre preziose.

libro magicoAlle pietre, in particolare a quelle preziose, il popolo salentino ha da sempre riconosciuto virtù di protezione e d’aiuto. Le stesse, come amuleti, propiziavano il bene e difendevano il possessore dal maligno, dalla malattia, dalla povertà e dalle forze negative in genere.

Una credenza questa che è probabilmente di provenienza fenicia, secondo il noto storico salentino Luigi Maggiulli, ma la stessa si ritrova anche nell’area araba, dove alle pietre sono associati diversi poteri benefici. Il rubino portato al dito combatte la paura, protegge dai fulmini e dalla peste mentre, se posto sotto la lingua, calma la sete. Lo smeraldo tiene lontano il maligno, guarisce dai morsi delle vipere e fortifica la vista.

Continua a leggere “Magia e “salentinità”: le pietre preziose.”