Cultura salentina, Eventi

Chiese Aperte XVI edizione

Manifestazione nazionale
dell’Archeo club d’Italia
Chiese Aperte
XVI edizione
domenica 9
maggio 2010

Da sedici anni, la seconda domenica di maggio, l’associazione Archeoclub d’Italia organizza la manifestazione nazionale denominata Chiese Aperte che ha lo scopo di aprire al pubblico edifici sacri ed altri beni culturali chiusi da tempo, in molti casi abbandonati all’incuria e al degrado nonostante il loro notevole valore storico-artistico ed architettonico.

Molti dei monumenti fatti visitare nelle edizioni precedenti sono stati preservati dal rischio di una totale distruzione grazie a progetti (pubblici o privati) di restauro e recupero.

Ciò dimostra come l’opera di sensibilizzazione dei cittadini e delle istituzioni, svolta dall’Archeoclub e da tanti volontari, abbia agevolato e stimolato la riscoperta delle antiche radici della nostra civiltà e delle valenze (religiose, artistiche, ecc.) in cui essa ha trovato espressione del corso dei secoli.

LO SPIRITO DELLA MANIFESTAZIONE CHIESE APERTE NEL SALENTO

I soci di Archeoclub d’Italia sede comprensoriale Salento Porto Badisco hanno inteso organizzare la manifestazione Chiese Aperte con l’obiettivo di mettere in relazione tra di loro tutte quelle persone impegnate socialmente nell’opera di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio storico-artistico del territorio salentino.

Negli ultimi quattro anni si è pertanto andati alla ricerca non di chiese da tenere aperte ma di persone che per qualsiasi motivo avessero a cuore un bene culturale e che fossero disponibili a comunicare ai visitatori attirati dalla manifestazione dell’Archeoclub storie, leggende e problemi conservativi del monumento; alcuni di questi volontari sono stati giovani laureati o laureandi che avevano studiato o stavano studiando il bene culturale oppure sono stati tecnici progettisti o direttori o esecutori di lavori di restauro del monumento oppure sono stati componenti di associazioni culturali o di confraternite o di parrocchie possessori dei monumenti e responsabili della loro conservazione e cura giornaliera.

Inoltre, grazie all’adesione della CIA – Confederazione Italiana Agricoltori di Lecce dell’associazione Turismo Verde di Lecce la
manifestazione è funzionale anche alla diffusione e promozione della conoscenza di quanto la Legge n.228/2001 prevede nell’articolo 15 e cioè le convenzioni che le Pubbliche Amministrazioni possono stipulare con gli imprenditori agricoli con lo scopo di favorire lo svolgimento di attività volte alla sistemazione e alla manutenzione del territorio, alla salvaguardia del paesaggio agrario e forestale, alla cura dell’assetto idrogeologico, alla promozione di prestazioni a favore della tutela delle vocazioni produttive di un determinato territorio nel quale sono collocati tali beni culturali.

E quindi, anche quest’anno la manifestazione si configura come promozione dell’ARCHEORETE DEL SALENTO ovvero come promozione -per fini di valorizzazione e fruizione turistica- della miriade di beni culturali che caratterizzano il territorio salentino e che si prestano ad essere tappe di molteplici itinerari tematici per escursioni e visite guidate da fare da soli o in gruppo, a piedi, in bicicletta, a cavallo, in auto.

(scarica la brochure della manifestazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...