Racconti, Scrittori salentini

Una poesia senza parole. Come in un battesimo ancestrale….

di Lele Mastroleo

dechirico
Renato Guttuso, "Trionfo della morte" (1943), Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma

…le copriva le spalle con uno scialle nero fatto di cotone netto,lavorato a mano dalla Ndeddha,

e spingendola delicatamente sul viottolo che dava dietro alla corte e si spingeva sino alla rampa delle scale di casa di Zì Bbinu, mesciu Peppe riaccompagnava Agostina a casa. Continue reading “Una poesia senza parole. Come in un battesimo ancestrale….”

Annunci