Racconti, Scrittori salentini

…una poesia senza parole. La vigilia della partenza…

di Lele Mastroleo

pescatore
Ottavio Steffenini, "Pescatore con bambino", 1924 circa.

Ndeddha entrava in punta di piedi in cucina e da lì si spostava nella camera da letto della cugina. Mimmo dormiva come al solito con le gambe rannicchiate al petto. La ragazza cercava di fare piano, in quella domenica di mezzo autunno che sorrideva ad un sole ancora estivo, per non svegliare il ragazzo, ma l’attenzione si rilevava del tutto inutile: Continue reading “…una poesia senza parole. La vigilia della partenza…”

Annunci