Poesia

La fine del sogno

Dino Licci: La fine del sogno (acrilico su tela 50X70)


 Chopin, bianco fantasma, mi trovava

insonne ai suoi notturni ed albeggiava.

E tu correvi la mia mano tesa,

 danzavi le mie dita nell’attesa.

 Le note s’infuriavano d’amore

e tu correvi e mi prendevi il cuore.

 Oggi Ciajkoskj l’animo mi strazia

 coi suoi violini tristi e desolanti

 e nella mano sempre e ancora tesa,

c’è l’ombra di un fantasma che cammina,

cade sul palmo e resta a testa china!

(Poesia prima classificata in un concorso internazionale indetto ad Ischia nel 1986)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...