Pittura

Simbolismo e ricerca interiore nelle opere di Mimmo Antieri

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un pubblico affezionato quello che aspetta di vedere le  opere pittoriche di Mimmo Antieri, artista certamente non figurativo, ma che ha fatto dell’astrattismo un originale cavallo di battaglia.

Si è inaugurata il 5 maggio a Galatina, presso il Palazzo della Cultura, dove ha sede anche il museo, la sua ultima personale di acrilici, dove colore e trasparenze giocano un ménage à trois con lo spettatore, che per un attimo dimentica l’insieme astratto e si ritrova a cercare quello che c’è sotto ogni forma: veli, ombre, riflessi, cerchi, linee smettono di essere elementi e diventano simboli, sapientemente tracciati con padronanza della materia e del colore.

Si passa dai rossi vulcanici, agli spazi ampi in cui il bianco contende all’azzurro una parte della tela, per alleggerirne “gli argomenti”, per rilassare l’occhio e costringerlo a perdersi nell’opera. E questa diventa generosa per chi si sofferma a contemplarla: regalerà a ognuno la propria interiorità, perché ogni forma può avere il suo double face, il suo alter ego, ognuno leggerà le note della propria storia, del proprio carma.

E chissà che qualcuno non intersechi la personale storia di Mimmo Antieri, artista di lungo corso, che è passato dall'”insegnamento ai fatti”, e che trova, di fronte a una finestra vista mare del suo studio a Gallipoli, la calma e l’isprirazione che opere così complesse richiedono. Se vi piace mettervi in gioco, visitate la mostra di questo pittore, fate del suo astrattismo il vostro personale momento di intimità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...