Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2013

di Salvatore Fiori

Atti XVIII Convegno di Ricerche Templari
a cura della L.A.R.T.I. “Libera Associazione Ricercatori Templari Italiani”
Anghiari (AR) 18-19 novembre 2010

sansolomo

Affresco di san Salomone, nella Basilica di Santa Caterina d’Alessandria a Galatina (XIV sec.)

Il Salento, ormai conosciuto come un territorio tra i più affascinanti d’Italia, grazie anche alla sua conformazione geografica è riuscito a conservare molte delle preziose testimonianze delle civiltà passate ed i monumenti che l’uomo ha costruito nel corso dei millenni: dalla “Grotta dei Cervi” di Porto Badisco, la Cappella Sistina del Neolitico cioè uno dei principali siti preistorici d’Europa, alle innumerevoli chiese ipogee di rito greco, spesso decorate da affreschi, in puro stile bizantino, a volte anche firmati e datati dall’artista come nel caso del maestro Teofilatto autore, nel 959 d. C., di un affresco nella chiesa rupestre di Santa Cristina, a Carpignano Salentino.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

dfasdasdfsa

Entrata della corte di Via Isonzo (®Pierluigi 2002)

Via Brongo a Muro Leccese, corrispondente all’attuale via Isonzo, rimane una delle strade più caratteristiche della città. L’Impianto viario è parte dell’antica pianta urbanistica medievale e precisamente quella che si sviluppò lungo una delle anse dell’ormai scomparso fosso del castello Protonobilissimo.

(altro…)

Read Full Post »

Opera pittorica di Francesca Mele

Opera pittorica di Francesca Mele

Le voci delle donne sono come le voci della natura, collegate con chi le riceve non solo da ben noti nessi sensoriali, ma anche da incomprensibili elaborazioni emotive e “cerebrali”.

(altro…)

Read Full Post »

di Paolo Marzano

1 Posture Solimena e allievi

Da uno studio di Paolo Marzano sulle opere del pittore Francesco Solimena e la sua scuola, ecco alcuni dei particolari, presenti per la maggior parte nelle sue opere, con le varie figure o gruppi di figure … la didascalia continua in coda all’articolo.

Colgo con interesse, l’occasione offertami dalla nota a margine che il sagace commentatore, aggiunge al mio ultimo articolo: Il Salento delle città apparate: l’irlandese pozzo di San Patrizio, a Nardò per cui ritengo sia estremamente utile, ampliare la riflessione, coinvolgendo più particolari nella descrizione (inerente ‘la lettura’ dell’altare preso in esame e situato nella cattedrale di Nardò, di cui parla lo scritto) per poi trarne maggiori elementi di confronto e verifica.

(altro…)

Read Full Post »

1.Per me Luigi Sansò è stato un mito in quel viaggio formativo e sconfinato che è la storia di Gallipoli, e non solo per la sua poesia di nitido stampo classico, con endecasillabi che vanno da Foscolo a Carducci, da Leopardi a Fusinato, (“Vengon, vengon contro la scogliera/diruta dal perenne urto feroce/ l’onde verdastre che con rauca voce/urlan l’ira infernal della bufera”), ma soprattutto per gli orizzonti inquinati della provvisorietà, dell’approssimazione, della sciatteria, della nebbia dell’incertezza, che –grazie a lui – alla sua lucidità di pensiero, mi si andavano schiarendosi.

(altro…)

Read Full Post »

E’ stata indetta la I edizione del Premio Internazionale di Poesia “Piccapane”, un concorso ispirato al mondo rurale e al detto salentino: “E picca pane e picca patarnosci”(trad: poco pane e pochi Padre Nostri).

Foto di Gianfranco Budano: Muretti, ulivi, pagghiare...)

Muretti, ulivi, pagghiare… (©Gianfranco Budano)

(altro…)

Read Full Post »

Le vasche del Re

di Antonietta Trono

Le Vasche del Re

“E io corro verso la mia foce, verso il mio mare come il sogno verso la sua stella”. Così dice il Chidro che, insieme alle sue meraviglie sommerse e raggiungendo  l’immensità del mare di San Pietro in Bevagna, incontra ciò che da circa mille e settecento anni è custodito nei suoi fondali, tesori  regali che pochi conoscono…. I bagnanti sono lì sotto l’ombrellone a godersi l’estate, ma pochi sanno cosa giace nel fondale a poche bracciate dalla spiaggia. Emozionante è, a dir poco, la splendida sensazione che assapora il sub quando all’improvviso, nel blu profondo, intravede qualcosa di strano.  Ma torniamo a 1700 anni fa…..

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: