Arte, Poesia, Poesie, Scrittori salentini

La sorgente

di Tebe Toma

fdfd
Catia Chicci, “Occhi” (2008)

La tua voce
come un menestrello
saltella nel corridoio
d’ aria che tagliente
mi sfiora.
Sospiri d’ amore
asciugano lingue di vento
fautore di scompiglio
interiore.
Una dea intinge
devozione
nella sorgente natale.
Cascata di bellezza
e purezza.
Le gocce allo schianto
divengono occhi…
I tuoi.

//

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...