Poesia

Stella filante

di Cesare Minutello

La Bella Vincenzo (Napoli 1872 – 1954) Carnevale olio su tela, cm 94×129

è così: affamate di suolo

curvando verso terra

le scintille lasciano

il volo luminoso di vita

l’aria s’accorcia

e le voci respirano a stento

scarabocchio in fretta per questo

quel poco quel tanto che basta

a dire soltanto

nel buio stanotte

sei stella filante

che l’anima abbaglia

sfidando la sorte

per quanto vivere

importi, è così, morte

Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...