Poesia, Poesie, Scrittori salentini

Rosa impazzita

di Tebe Toma

sssss
Giovanni BOLDINI, “La signora in rosa” – (1916), Olio su tela

Rosa impazzita

che scagli spine in ogni dove,

smettila di girare su te stessa.

Perderai l’ equilibrio

e caduta a terra esausta,

verrai divorata

da vermi impazziti.

Non hai più nulla che tagli

loro la lingua assetata,

sei donna nuda

gettata in un bosco.

2 pensieri su “Rosa impazzita”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...