Poesia, Poesie, Recensioni, Scrittori salentini

Libri: Antica terra

di Paola Bisconti
ANTICA_TERRA_538da01645068
Lo splendore di “Antica Terra” nel viaggio poetico e sentimentale di Vito Adamo

Vito Adamo esordisce nel panorama poetico con la raccolta “Antica Terra. Viaggio sentimentale nel Salento” pubblicato da Lupo Editore con un testo da considerare come un diario intimo della memoria. Ogni componimento è pervaso da un radicato attaccamento alla vita intesa come il valore supremo da inneggiare costantemente.
In una travolgente catarsi dei sensi, leggendo ogni singolo verso del libro, è come se il lettore fosse pervaso dal sublime fascino di una Terra antica e nobile (come lo è il Salento), che viene straordinariamente decantata dall’autore, originario di Alliste, in provincia di Lecce.
Qui dove il passato riecheggia come l’eco di un canto appassionato, nascono poeti che trovano ispirazione dalla meraviglia di ciò che li circonda. Vito Adamo  con la sua singolare sensibilità si è rivelato in grado di scorgere anfratti nascosti nella spavalda bellezza dei luoghi e della sua gente.
A loro rivolge strofe dallo stile semplice e immediato, prive di orpelli e decorazioni sontuose, il cui messaggio giunge diretto, in maniera efficace. Legato agli affetti familiari, Adamo ha vergato poesie di un incanto struggente la cui lettura emoziona e commuove.
Alle sue parole sono affidate le descrizioni di un volo di rondine, lo sbocciare di un fiore, l’infrangersi delle onde, il fragore di un istante, il sussulto per una gioia improvvisa, l’inaspettato sciabordio della pioggia, il contagioso sorriso di un fanciullo, la dolcezza di una carezza materna, lo stupore dei colori di un tramonto, il tepore di un abbraccio amico, il consolatorio silenzio della notte, lo scorrere inesorabile del tempo intrappolato tra le pagine di un viaggio, il più sensazionale che una raccolta di poesie come “Antica Terra” avrebbe mai potuto offrirci.

Stagioni

Di stagione in stagione…
non ho avuto l’abitudine … del sentimento,
di stagione in stagione
ti ho sorriso
con la stessa timidezza di un tempo ….
di stagione in stagione…
ho sentito passare il tempo,
ma non i battiti del tuo cuore …
di stagione in stagione,
sotto ogni sole e ogni pioggia,
abbiamo raccolto i fiori piu’ belli…
di stagione in stagione
ho scritto, accartocciato e riscritto ancora,
di nuvole, di onde , di pietre e foglie…
di stagione in stagione
quanti venti sono venuti a distrarmi,
ma quel timone era stretto tra le mani…
di stagione in stagione
quel sentimento di un tempo è ora mare…
non è abitudine
perché il mare non si abitua a nessun vento,
a nessuna stagione …
è l’entusiasmo perenne del suo esistere .
… di stagione in stagione .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...