Eventi

Tre donne in mare di Vespina Fortuna

È il TEATRO TORDINONA di Roma ad ospitare, da giovedì 23 a domenica 26 marzo 2017, la prima assoluta di “TRE DONNE IN MARE”, lavoro drammaturgico della scrittrice Vespina Fortuna, già nota al pubblico per le sue fiabe e suoi fantasy. Il profondo spettacolo che narra la storia di tre donne reduci da violenze e alla ricerca di se stesse vede la regia di Antonella Maddonni che, dopo molteplici regie, con questo atto unico dirige le attrici Silvana Biagini, Gloria Cinque e Francesca Ricciardi. A prestare la voce per i fuori scena è lo speaker Valerio Colangeli mentre a curare la scenografia, le luci e il suono è Paolo Pioppini, la grafica della locandina è di Ivo Griffini.

La vicenda è ambientata in un ipotetico futuro prossimo. Gli stati europei sono allo sbando, hanno creato barriere ed eret­to muri chiudendosi in se stessi. Ormai è la malavita a farla da padrona senza più controlli. Chi può scappa in mare, riper­correndo a ritroso il viaggio dei migranti d’un tempo. La meta è l’Africa: un luogo ritornato alla pace dopo tante sofferen­ze, pronto ad accogliere e ad essere ricostruito. Protagoniste della storia sono tre donne: Maria, una madre coraggiosa che ha sacrificato la propria vita per salvare la figlia; Emma, una giornalista che si è presa a cuore la vicenda di Maria; Con­suelo, figlia adolescente di Maria, all’oscuro del sacrificio materno, cresciuta con i nonni e che, credendosi abbandonata dalla madre, si è affidata ingenuamente alle mani di un uomo senza scrupoli.

Tre donne diverse, in fuga dalle violenze subite e alla ricerca di nuove possibilità, partono in barca a vela facendo rotta verso l’Africa, un viaggio lungo e difficile nel quale riscopriranno se stesse, i propri sentimenti e impareranno a conoscer­si l’un l’altra.

Ce la faranno a ricostruirsi una nuova vita insieme?

Note di regia (Antonella Maddoni).

Il testo è ovviamente molto attuale, ma capovolge il nostro punto di vista rispetto al fenomeno dell’immigrazione: e se fossimo noi costretti a fuggire dal nostro paese?

Qui la prospettiva è dalla parte di tre donne, diverse per estrazione sociale ed età.

Protagoniste della scena saranno le loro voci e le loro emozioni.

L’allestimento scenografico farà da sfondo ai diversi episodi, al trascorrere del tempo su una barca che scandirà il passaggio tra le diverse fasi emoti­ve e di crescita delle tre protagoniste.

L’autrice.

“Tre donne in mare” è un drammaturgia inedita di Vespina Fortuna per prima messa in scena.

Animo inquieto, cuor gentile. È la definizione migliore per descrivere in quattro parole, quattro, l’essenza di Vespina Fortuna. Inquietudine e genti­lezza sono infatti gli elementi che nei suoi romanzi, fiabe, racconti o drammaturgie camminano sempre insieme intrecciandosi. Più che storie le sue, sembrano orditi nei quali descrive con amore i propri personaggi rammendando con ago e filo gli strappi prodotti dal loro lato peggiore e dalle debo­lezze. I suoi ricami letterari, così delicati e aggraziati, arrivano al cuore in punta di piedi con l’intento di spingerci a guardare con benevolenza anche l’altra faccia della medaglia, quella in ombra.

Libri pubblicati: “Il principe di Udjana”, ed. L’Oleandro Arga; “La leggenda dei Plunolingi. Il popolo del sottosuolo” ed. Fefè collana Ologrammi poetici; “Quatruo corpuli et quatruo capulei. Tre fiabe mitologiche scritte in una lingua misteriosa” ed. Fefè collana MiniFefè.

Compagnia Libera la Luna

presenta

“TRE DONNE IN MARE”

atto unico di Vespina Fortuna

Regia di Antonella Maddonni

con Silvana Biagini, Gloria Cinque e Francesca Ricciardi – voce speaker fuoriscena: Valerio Colangeli.

Scenografia, luci e suono: Paolo Pioppini

Grafico: Ivo Griffini

TEATRO TORDINONA

Dal 23 al 26 marzo 2017

giovedì, venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.00.

Via degli Acquasparta 16, 00186 – Roma

Tel. 06 7004932 – www.teatrotordinona.it

Costo del biglietto: 12 euro + 3 euro (quota associativa per il teatro).

Per i gruppi maggiori di 6 persone, over 65 e studenti fino a 25 anni il biglietto è ridotto a 10 euro (tessera associativa del teatro a parte).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...