Arte, Ceramica, Cultura salentina

Per viuzze e botteghe, incuriosito mi aggiro

di Dario Massimiliano Vincenti

Nei pochi passi che il pavimento ancora consentiva, lasciato libero da “ingombri” d’arte, di lavorazioni e di ceramica, e da non pochi panetti di argilla accuratamente bagnati, mi muovevo con grande accortezza, perdendosi il mio sguardo qua e là fra i tanti piccoli e grandi lavori di bell’artigianato un po’ disseminati ovunque. Alle pareti, quadri chiaramente degli anni giovanili – memoria di vedute e paesaggi emotivamente vissuti ed interiorizzati – posti lì, a “fermare” il tempo e i luoghi e pure i ricordi; veri e propri frames of life. Ma anche cornici vuote, solo all’apparenza prive dell’oggi e senza storia [“ma, poi, un significato lo avranno veramente?” si chiederebbe qualsiasi dotto accademico avviando il dialogo infinito dinanzi al busto di Platone per celebrare la Nuova Atene].

E ancora, su ripiani, mensole e scaffali e banconi con i “ferri del mestiere” (attrezzi per graffire, modellare, definire …), fra smalti bianco Vietri e verde strappato etc [e i miei blu capri e rosso louboutin?] nuances altre etc engobbi arancio salmone e rosso carminio etc e barattoli di vernicette e recipienti in vetro di colori in polvere e terre tanti e diversi, e solventi e colla, e spatole, pennelli e mirette per la lavorazione a mano dell’argilla … ecco mostrarsi a sorpresa alla mia vista schizzi in matita o a china che assumevano via via le forme più diverse: di una meridiana [sarà quella che fa bella mostra di sé nell’atrio del Liceo “Capece” di Maglie? boh!], di fiori, di decori vari, di figurinette e di chissà che altro ancora su fogli improbabili adattati all’occorrenza all’uso di disegno; bozzetti di creta abbandonati (per me, sublimi non finiti); foto viepiù ingiallite dal tempo, sopravviventi indimenticanze di opere e vecchie commissioni; targhe e riconoscimenti di “eccellenza artigiana”; ritagli di giornale con articoli celebrativi di una rara e non comune virtuosità artistica; capricciosi “abbandoni” di opere prima del passaggio al forno … Ed ancora, un numero difficilmente definibile di vasi, pigne e oggetti decorativi, svuotatasche, vasi da farmacia, lumi, mattonelle, piatti da parete, sculturine … pronti ad occupare ed impreziosire spazi di vita e di lavoro di abitazioni, studioli ed uffici.


Mi avvicino a Lui. Quasi di spalle, camice bianco di sempre, lavora con accuratezza e passione grandi, esemplare maestria, sensazionale intuito creativo e “gesto artistico” notevole ed eloquente ai suoi mille ed oltre “racconti” in ceramica del Natale: gioiosi cantori di Gloria, natività intessute di intima sacralità, angeli annunzianti, Benino e altri pastori della tradizione, presepi, stalle e mangiatoie in cui riecheggia solenne l’Alleluia, stelle comete, Re Magi … E, a rubare la scena sul banco di lavoro, un meraviglioso albero di Natale in ceramica bianca (un bianco lucido di vibrante bellezza!), frutto di singolarità d’impianto ed armonia compositiva unici, superbamente tratto a vita artistica da mani sapienti ed ingegno d’arte dono di natura. Tributo del Maestro all’eternità che si riaffaccia nel tempo e nella storia (testimoni l’asino ed il bue) ed alla luce che ri-nasce ed illumina i cuori e le menti e gli sgomenti degli uomini. Ai piedi dell’albero, una firma: Beppe Petrucci.


Beppe Petrucci ha la sua bottega in Piazzetta Rosetta Palma n. 8 a Maglie dove è allestita una mostra permanente delle sue produzioni. E’ nato a Pesaro nel 1951. Dal 1982 si è trasferito a Maglie. Ultimamente si dedica alla riscoperta della decorazione in gobbio con graffito (terre colorate senza uso di smalti). Le trozzelle, le lucerne e le pelike si rifanno ai vasi messapi ritrovati presso il sito archeologico di Vaste. Beppe Petrucci è presidente del Consorzio Provinciale dell’Artigianato Artistico la cui mostra permanente è presso la sede di Lecce in Via Rubichi  21.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...