Cultura salentina, Poesia

Per mio padre

di Fra’ Luigi De Donno

Giuseppe Diso: Figura della memoria olio su cartone telato, 1995

Ti ritrovo nel lento scorrere delle immagini

in un pomeriggio d’estate

quando le parole sono come i lampi

che scuotono il profondo sonno del cielo.

Ti ritrovo nello schizzare rapido di sangue

del tramonto tra verdi bracci di ulivi

quando la lucertola rientra nella tana,

calmato il suo cuore assetato di sole.

Ti ritrovo nei mattini di vento

quando Nettuno sgrana lunghi rosari di onde

per accarezzare con mano tremante

i fianchi magri della tua terra.

 

da Il compagno di viaggio, Milella Edizioni, Lecce, 1993

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...