Cultura salentina, Poesia

Avete sceso milioni di scale…

di Daniela De Pascalis

© Giuseppe Diso: Estate (olio su tela)

Il mare all’imbrunire ha per me il sapore della casa dei nonni. Degli abbracci che cullano. E che poi un giorno mancano. Da qualche giorno capita che le mie sinapsi ardimentose vadano alla ricerca di quei due o tre sorrisi che fanno un baffo al tempo che passa. Per quei solchi dolci e netti che hanno impresso sulla mia anima. I muri della casa di sotto sono bianchi di nuovo. E allora mi abbandono a quei rumori di sedie spostate. Immagino che siano le vostre braccia e le vostre mani a scandire il ritmo della casa. Ti ho sognato, qualche notte fa. Suonavi in una banda di paese, per una festa patronale. Ma la festa, quella vera, era la tua risata. Su un volto che non ha mai smesso di farlo. Ogni tanto, quando ho bisogno di vederti e tu non ci sei, mi affaccio al balcone della strada e da lì ti vedo accompagnare per mano la tua dolce Nina. Perché eravate l’atmosfera della gioia. E sì, eravate la mia dolce atmosfera.

(Avete sceso milioni di scale, dandovi il braccio)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...