Poesie, Scrittori salentini

Sulla soglia

di Alfredo Zumini

Hopper: Summer interior

tirata a riva con corde
d’orfici émpiti maculate
nel baratro sospingi l’oblìo
con lo scatto del tuo tratto
icastico coltro encaustico e alato
sull’orlo dell’abisso
delle unghie estremo
e nel giorno che s’aggiorna
con imprecisa arroganza
intanto che accade, chi cade?
altre le prove le insanie
in quest’affrettarsi di calca
di macchinari e lamiere
sul foglio spoglio
più povero e solo
sei fiammella nel pozzo,
sirena che rassicura
d’arrivare al vero
e barca a remi
verso la luna piena
dove la notte è candida
e anche serena

1998

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...