Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

Tiefe

di Alfredo Zumini

Dalla copertina di un album dei TRAFFIC “When the eagles flies”

-Vola alta, parola, cresci in profondità-
Mario Luzi

imprigionate dalla nebbiolina
si sfiancano malandate le braccia tatuate
del mercato ortofrutticolo e quelli
in tuta blu sfilano coi muletti mentre
rimbalzando sulla crosta
di roche littorine
Winwood canta Walking in the wind:
sono le sette e un quarto e
ho un -Ti aspetto per il buongiorno?-
tenuto come un refrain nel palato
un cip cip masticato al pari
di una mandorla tostata chilometro
per chilometro per segnare il ritmo
al conflitto del suo chiamare
uno scivolare nell’acqua senza fondo
arieggiando un rifiorire un testa o croce
senza voltarsi alla vita:
siamo vicini dunque e beviamo
pinte di soleggiati abissi e l’emerso
nel convitto del calore s’addentra
ora che trasognata scopre
i sigilli dei suoi alveari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...