Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

Omaggio alla curva dell’orizzonte di Hawking

di Rossella Maggio

Amarsi è un imparare
che richiede ogni
congettura
del non tempo
…è un sillabarsi piano
del non dove
che te lo ritrovi nei cieli
azzurrini delle vene
o in un trasalire vermiglio
di gota
quando dagli occhi
schianta
una luce non infranta
di stella
gemella.

La curva dell’orizzonte di Hawking è quella che spartisce il fotone dall’anti fotone, la particella dall’antiparticella, un intero ammasso stellare da suo gemello, rimasto nell’oscurità. È L’ossimoro per eccellenza, e, in quanto tale, testimonia che la vita e la creazione tutta è poesia.

Da “SORRISI SEGRETI”, Kimerik Edizioni,2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...