Poesie, Scrittori salentini

Un solo filo

di Maria Grazia Anglano

 

G. Diso: “Casolare abbandonato “, olio su cartone telato, 2020

 

Cosicché, attraversiamo tante vite, per fuggire la nostra.
Come da foglia a foglia, dello stesso albero. 
E c’è un solo filo, lungo e sottile,

dove ostinati si annodano i nostri pesi,

anche più inutili.
Tenaci, li teniamo con noi,

arrancando persino, ma con noi.
Diventano il disavanzo di notti

presto affacciate all’alba.
E impauriti, rifuggiamo la ricerca di un nuovo senso;

alla risonante afasia che si muove intorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...