Poesie, Scrittori salentini

Pizzica a due

di Biagio Liberti

www.pasqualeurso.it
Pasquale Urso, acquaforte

Non amo le feste, le sagre

il girovagare tra servole e scapece

specie quelle d’ estate, allestimenti per turisti

ricordi infantili di casse armoniche e giostre

ah! Dilapidare gli spiccioli al banchetto dei dadi

àncora, stella, cerchio, triangolo

neri su sfondo giallo

 

quando si dice uscire per caso

in piazza, ad una certa età, seguendo una traccia di suono

un palco essenziale, quattro suonatori occasionali

astanti impalati, azzimati in sorbetti e gelati

 

inizia una pizzica

guadagno il sottopalco con la madre

un vortice di danza solitaria a due

si aggiunge un autistico del paese vicino

tutti a guardare il ritmo, tutti composti

in un giudizio.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...