cultura meridionale, Poesie

BENTORNATO SAN PASQUALE

di Franco Intini

Anschluss - Alice nel paese Paese delle meraviglie , 1942 di Oskar  Kokoschka (1886-1980, Croatia) | |

Una talpa inghiotte chiodi.

 

C’è da dare eternità al dentifricio

voglia di schiuma nella coscienza.

Ora è fuori Leonida

Il greco di caverna parla persiano.

 

E nel tiro a canestro

Il palazzo di Serse guadagna tre punti.

 

Lo stramonio promuove il suo libro di cucina

C’è un salotto TV per l’occasione. Un altro per domani

Dopo il turno dell’ orca.

 

Come premere il pulsante della gru

Fargli fare un giro tra le ossa e sparare.

 

Una palma vende programmi

sui giochi di colombo

 

contro la noia, ma loro non sembrano offesi

il mondo non li riguarda

 

girano e amano tra denti traballanti.

Molari forano le terre intorno San Pasquale.

Una rotatoria, diritta come un palo

 

mangia un bar. Un angolo divenuto padre

culla il suo equilatero.

 

Così bello da esporlo su via Sparano.

 

S’infuria una gondola in sosta vietata

Da chi? Lo scaleno in piazza Mercantile:

-Noio voulevam savuar…

 

Una lucertola tampona una fragola.

Al verde imparato in letargo succede il vaiolo.

 

E’ già successo?

 

Una coppia di bottiglie s’avvicina al marciapiede.

Se fosse amico il re dell’universo.

 

Scalpita il tacco, l’asfalto come fa, li tace.

 

Al saggio che chiede cosa avviene dopo la fine della metafisica

risponde: -Arrivedorci!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...