Poesie, Scrittori salentini

e sul labiale…/le freatiche faccende

di Luca Crastolla

Jackson Pollock: Action Painting 12, 1949

e sul labiale fermandosi, non retrocedendo

ad alcuna forma intelaiata dell’idea

non dire, diluire: fioritura algale

 

in poche dosi di suono, svilendo

saccenze di luce, blasoni di senso

Vegliavo allo stesso modo

prime ore del mattino, le sembianze

la falena, il retrogusto morbido della notte

Tutto quell’invocare la dismisura

che cede ai millimetri

********

le freatiche faccende

il ruminare meridiano, i presentimenti

i venti sabbiosi e flegrei, le stagionature

La camicia di forza di mia madre, le tue

camicette, gli asfodeli dai polsini.

I ceffoni rinfoderati per la grazia capillare

le esplosioni d’inchiostro e gli ossi di seppia

le stelle marine, le tammurriate di mare

Il tarassaco e le disseminazioni

le anemocòre vegetazioni. Le pietrose

steppe di pane, il grano arso nelle mani

pallide dei gourmet. La luna ellenica, la radice

del continente in tinozze di ruggine. I vini analcolici

le manageriali invenzioni, le insistenze

L’editoria delle stampanti, la dispersione

I fichi d’india polverosi, i binari morti lì in mezzo        

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...