Poesie, Scrittori salentini

Idrotermica della Val Seriana

di Biagio Liberti

In fondo all’imbuto

di un espresso del levante natalizio

negli anni ottanta, i primi

 

c’erano

nell’ampia sala del ventennio della stazione

centrale di Milano

 

fogli di progetti

di climatizzazione umidificazione per il sudest

viaggio terribile

tra strapuntini in corridoio, marlboro rosse morbide

da tossi canine, corpi sdraiati a cataste

tra valigie

 

una traballante discesa dal treno

per fortuna il rapido del ritorno

dopo un’ora

era deserto

 

facile persino scroccare un posto

in prima classe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...