Poesia

Questo abisso

di Anna Leone

 

Edward Hopper: Carolina morning

 

Tu portaci alla bocca

finché ne saprai dire.

Portaci al centro

di una sparizione

non magnificata

da avverso destino

Portaci al centro

del più grande spavento

che è essere inghiottiti

con il cielo negli occhi

e una fame ancora di vita

dentro.

Inventati una strada

che ci riporti a casa.

Noi che barattammo

la luce con l’ignoto

i colori con il buio

il nostro poco

col tutto del niente

la terra con l’abisso.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...