Cultura salentina

Tra cento anni

di Bruno Marchi 

Uno, due e tre. Non di più, non di meno. Che la sequenza sia sempre la stessa per non cambiare il mondo e rimanere lo stesso, com’era quando stavo a casa.

Uno, due e tre squezee url alfresh om.

Gl’incubi andranno via, gli sbucanti smetteranno di attraversare le pareti e le voci si spegneranno come stoppini di candele di cera strutta. Continua a leggere “Tra cento anni”

Pubblicità