Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

Alba alla Palascia

Foto di Stefano Cacciatore: Faro della Palascia di notte

di Cosimo Renna

Sento giungere
dal vicino Oriente
l’odore della cannella
e dei chiodi di garofano
appena pestati
nei mortai di pietra. Continua a leggere “Alba alla Palascia”

Annunci
Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

Si ausa mutu mprima…

di Nicola Gennachi

Ho provato a raccontare la vita che viveva mio padre:

Si ausa mutu mprima la mmassara
E wuarda a ncelu a mmeru a la puddhrara
Ite la carisciula ti Santu Martinu
E lu stiddhrune lluciscennu matinu Continua a leggere “Si ausa mutu mprima…”

Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

Vita

di Luigina Parisi

Giuseppe Diso: ‘Controra’ – olio su cartone

Mi appari antica quando ti guardo
e infilo le mani nelle tue crepe.
Sorridi e mi lasci fare, come sempre.
Materna osservi il mio affanno
nell’intingere pennelli di colore
e ripassare contorni sbiaditi dal tempo. Continua a leggere “Vita”

Cultura salentina, Recensioni

Franco Gelli, o poesia o follia

di Francesco Aprile

Francesca Mele: Olio su tavola

Franco Gelli, nato nel 1930 a Parabita (Le), dopo studi classici si trasferisce a Venezia dove studia Architettura e inizia a dipingere. Espone per la prima volta un’opera a Venezia presso la galleria Bevilacqua la Masa. Opere del periodo veneziano vanno dal 1950 al 1955. Segue un periodo “informale” e su questo tracciato espone a Milano nel 1961 presso la galleria Spotorno. La mostra è presentata da un intervento di Umbro Apollonio. Seguono mostre personali e collettive a Zurigo, l’Aja, Jmuiden, Amsterdam. Dal 1962 al ’66 vive a Firenze dove con il “Set di numero” passa sul versante dell’arte programmata, senza comunque abbandonare l’informale. Continua l’attività espositiva, fra personali e collettive, a Roma, Bari, Molfetta, Praga, Bratislava, Brno, Napoli. Continua a leggere “Franco Gelli, o poesia o follia”

Cultura salentina, Saggio

Antonio L. Verri. La morte dell’oggetto unico

di Francesco Aprile

Egidio Marullo: “Erba de Ientu, 19 agosto 2019”,
Acquerello

Antonio Leonardo Verri (Caprarica di Lecce, 22 febbraio 1949 – 9 maggio 1993), poeta, romanziere, editore, operatore culturale, giornalista, aderì al Movimento di Arte Genetica fondato nel 1976 da Francesco Saverio Dòdaro e a partire dalla fine degli anni ‘70 si fece ideatore e promotore di riviste letterarie quali “Caffè Greco” (1979-1981), Continua a leggere “Antonio L. Verri. La morte dell’oggetto unico”

Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

( Un neo a destra sulle labbra mi disegna)

di Daniela De Pascalis

Lella del Giudice: “Il futuro è scritto”

Scalza
dai piedi alla testa che abbandona
i suoi crampi
al vento
la giustizia pia delle mani giunte Continua a leggere “( Un neo a destra sulle labbra mi disegna)”