Cultura salentina, Recensioni

Fuori dal sogno: Dino Licci

di Rocco Aldo Corina

FUORI DAL SOGNO

Dino Licci, un poeta, uno scrittore, uno studioso della meccanica quantistica. Si è soffermato su Glashow, Salam e Weinberg, premi Nobel, naturalmente, che elaborarono la Teoria Elettrodebole, «una teoria dei campi – dice – che si può considerare un’estensione della teoria di Maxwell sull’elettricità e magnetismo e che spiegava anche la trasformazione dei protoni in neutroni e viceversa, il funzionamento delle armi nucleari e l’attività del sole»(1). Continua a leggere “Fuori dal sogno: Dino Licci”

Archeologia, Arte, Cultura salentina, Recensioni, Saggio, Scoperte, Storia

Nuove ipotesi su Casaranello. L’edificio, il mosaico, gli affreschi

di Gianfranco Budano

Di recente pubblicazione l’ultimo lavoro di Alessandro De Marco e Francesco Danieli, Nuove ipotesi su Casaranello, L’edificio, il mosaico, gli affreschi, per la collana Gli argonauti delle Edizioni Universitarie Romane.
La chiesa di Santa Maria della Croce, gioiello paleocristiano situato nel territorio del comune di Casarano è oggetto di studi e pubblicazioni da lungo tempo. Continua a leggere “Nuove ipotesi su Casaranello. L’edificio, il mosaico, gli affreschi”

Recensioni

“La vita in altro modo”: Emilio Villa

di Cesare Minutello

Incanalare in qualche modo l’opera di Emilio Villa sarebbe come voler castrare il suo essere stato probabilmente uno tra i poeti più radicali, indipendenti, innovativi e sotto certi aspetti anarchicamente rivoluzionari nell’Italia del secondo novecento, e forse per tutto questo in parte dimenticato se non addirittura ignorato, isolato da buona parte dell’ortodossia critica più allineata al convenzionale. “ Ti chiamo a gestire questo roteante imperversante silenzioso caos la limitata tempesta del nostro indiavolato nascondimento. La ribellione dell’immagine è pronta , preparata da tempo, e non c’è misura  che si attesti ad arginarla o a liberarla”  – E.V.- Sybilla (foedus,foetus)-.   Del resto il Nostro oltre che poeta è stato artista a tutto tondo, saggista, biblista e collaboratore di numerose riviste d’arte e letteratura. Continua a leggere ““La vita in altro modo”: Emilio Villa”

Cultura salentina, Recensioni

Una poesia per la vita: Rosaria Rita Pasca

di Rocco Aldo Corina

Parlo di Rosaria e dico di lei pensando alle favole dei poeti antichi, fitte di speranza – quelle – per i popoli desiderosi di luce nelle notti insonni, seducenti a volte nelle lunghe ore fatte di spasimi e non solo di amarezze. Sì, a volte  coi suoi gridi l’alba diventa per lo spirito linfa vitale per cui vive di lucenti meraviglie nella solitudine che cancella ombre. Faville dunque di sole nei versi che conducono lontano dal sogno, colori di azzurre lune splendenti appaiono nel rifugio d’una speme controllata dagli ardori che come uva dolce fluiscono nel cuore di Rosaria, l’amica che mi piace vedere nella palpabile sua meditata funzione di poeta negli intenti della sua indicibile vaghezza. Continua a leggere “Una poesia per la vita: Rosaria Rita Pasca”

Recensioni

Valérie Perrin, “Cambiare l’acqua ai fiori”

di Elena Tamborrino

Capita di rado, ma capita. Capita di leggere 480 pagine in quattro giorni nei quali vorresti dimenticare di avere una vita, la tua, immaginandoti in quella di un altro. In quattro giorni si fanno tante cose, io le ho anche fatte: ho cucinato, lavato piatti e caricato lavatrici, ho steso e raccolto e piegato biancheria, ho rifatto letti e sono anche uscita per sbrigare commissioni, sono andata un paio di volte al mare, ho visto persone, ma ho soprattutto letto questo romanzo bellissimo in ogni momento che ho potuto sottrarre alle incombenze quotidiane, in questa estate di vacanze strane. Continua a leggere “Valérie Perrin, “Cambiare l’acqua ai fiori””

Recensioni

Parlamento sotterraneo. L’ultimo libro di Mario Nanni

di Francesco Danieli

Mario Nanni è uno di quei salentini fuoriclasse che difficilmente avrebbe brillato nella sua terra natia, tirchia con chi non dovrebbe esserlo e prodiga verso chi non lo merita. E invece lui, penna sopraffina quanto schiva del giornalismo parlamentare dal 1977, è stato per lunghi anni a capo della redazione politica dell’ANSA. E lì a Roma, nei meandri di Montecitorio, ne ha viste di cotte e di crude. Continua a leggere “Parlamento sotterraneo. L’ultimo libro di Mario Nanni”

Cultura salentina, Recensioni

Lucio Mastronardi – Il maestro di Vigevano

di Elena Tamborrino

I mille volti di Alberto Sordi - Cinema - Rai Cultura

Succede di imbattersi in un film datato, un bel bianco e nero del 1963 diretto da Elio Petri e considerato dal critico Paolo Mereghetti il punto più alto della carriera di Alberto Sordi. Continua a leggere “Lucio Mastronardi – Il maestro di Vigevano”

Cultura salentina, Recensioni

Enrico Galiano – Dormi stanotte sul mio cuore –

di Elena Tamborrino

Poche parole per consigliare un libro che ho appena finito di leggere nella sua versione digitale. Avevo bisogno di una lettura che scorresse facile, di una storia agile: non di un libro banale, attenzione, non di un libro leggero. Continua a leggere “Enrico Galiano – Dormi stanotte sul mio cuore –”

Recensioni

Mario Soldati – I racconti del Maresciallo

di Elena Tamborrino

mario soldati

Come spesso mi accade, ogni tanto ho bisogno di leggere storie un po’ datate, che mi diano il gusto di uno stile narrativo ormai perduto e di un mondo altrettanto tramontato. In realtà, se è vero che un certo mondo, una certa società, i suoi luoghi comuni, i riti collettivi, le relazioni tra i ruoli sono oggi decisamente superati (e sarebbe bizzarro se non fosse così), dall’altra parte la lettura di autori che hanno pubblicato le loro opere nella seconda metà del secolo scorso, raccontando già un mondo ‘moderno’, restituisce al lettore una visione linguistica e lessicale della narrazione che è un vero piacere assaporare. Continua a leggere “Mario Soldati – I racconti del Maresciallo”

Cultura salentina, Recensioni

LA CREATIVITA’ SUBLIME

Sul romanzo“Andata e ritorno” di Tina Cesari

di Rocco Aldo Corina

G. Diso, Giovanni Pascoli, olio su legno, cm 70×80

Quelle macchie azzurre che son fiori di brina rossa, «furia cupa dei rampicanti» direbbe Neruda, risoluti affanni negli anfratti invisibili del tempo, bianche corolle nei crepuscoli infelici come la selva e il mare, piombano in me coi palpiti degli inverni piovosi. Dolcissimi strali mi giungono in un andirivieni di sorrisi, sussurri evanescenti quei moti dell’anima, quei «folli rimpianti, i sudori di sangue io li conoscevo», ma «in silenzio continuammo a girare». Sì, «è dolce danzare al suono dei flauti su occhi avidi per un ultimo sguardo al cielo». C’è Wilde in questi versi, c’è il sussurro della sera nei pensieri che non hanno parole. Sui muri delle ciminiere impazzite nell’oblio – per Hikmet – delle «superfici piane», trovo smeraldi blu. Ma «la ribalta è lunga» per Rimbaud come «la cetra armoniosa» di Saffo che «ama i poeti», «ombra di rose» che «da mormoranti fronde stilla sapore», «ricchezza senza virtù» «quando per tutta la notte il sonno li prende».

Continua a leggere “LA CREATIVITA’ SUBLIME”

Cultura salentina, Recensioni, Scrittori salentini

Era Il tempo della Pandemia di Nicola Apollonio

di Augusto Benemeglio

“Era il tempo della pandemia” di Nicola Apollonio  edizioni EspressoSud, 2020, è un libro di appassionata testimonianza di una cronaca in presa diretta del Covid-19, che si fa presagio, presa di coscienza, documento storico corredato di tanti pareri , – giornalisti, virologhi, politologi,  scienziati ,- è  la descrizione, o, meglio, il quadro , la fotografia irrelata di un periodo che è già oltre , fa parte del passato, ma allo stesso tempo sembra non avere tempo; non finisce mai di finire , come diceva circa duemila anni fa Origene. Continua a leggere “Era Il tempo della Pandemia di Nicola Apollonio”

Cultura salentina, Recensioni

May Sarton: “Vi prego, cercate di capire”

di Elena Tamborrino

Cosa sente una signora anziana, ancora nel pieno delle sue facoltà intellettive e abbastanza autonoma ma non da poter vivere da sola, quando finisce in una casa di riposo, per scelta altrui?
Come gestisce le emozioni, i pensieri, le domande, le proteste verso un ambiente che non può esserle confortevole? Continua a leggere “May Sarton: “Vi prego, cercate di capire””