Racconti, Scrittori salentini

Giuliana

di Lucio Causo

Foto di Mauro Minutello

 

Giuliana passò leggera sotto lo sguardo di lui da un capo all’altro del banco, facendo scivolare dalle mani sul tappeto verde delle consumazioni i piattini da caffè con un sorriso che sapeva di gioia e che l’animava tutta; ed eccola tornare indietro per posare accanto a ognuno di essi il cucchiaino, e, ultimato questo servizio, sostò qualche attimo di fronte al giovane che stava in piedi dall’altro lato del banco a incontrare quello sguardo che l’attraeva e lasciarsi penetrare; e quando le vampe di rossore tinsero le sue guance allora la ragazza si voltò di scatto verso la macchina da caffè senza abbandonare il sorriso che metteva in risalto i suoi denti bianchissimi. Continue reading “Giuliana”

Annunci
Racconti, Scrittori salentini, Scrivere il Salento

Il vento lo aveva detto

di Lorenzo De Donno

Ieri si era alzato, improvviso, un inaspettato maestrale che ha spazzato il caldo asfissiante dei giorni precedenti. Credevo che fosse una benedizione, in realtà qui quando si alza il vento, in particolare nei giorni della Festa di San Costantino, è presagio di fatti nefasti. Eppure, in questa stagione, le valli fra le colline di Sedilo si infuocano e l’aria diventa densa per l’evaporazione del lago Omodeo, che si distende sotto la cattedrale rupestre del Santo. Continue reading “Il vento lo aveva detto”

Racconti, Scrittori salentini

Goldberg Variations One

di Bruno Marchi

Foto di René Duverger: Torre Canne, 1987

Credevo che il tempo aspettasse Godot e che l’industria culturale con i suoi mefitici miasmi non avrebbe reso sanguinolenta questa vita. Una macelleria d’anime grondanti liquidi maleolenti e verdastri, purulenti. Continue reading “Goldberg Variations One”

Cultura salentina, Racconti, Scrivere il Salento

Spiovuta

di Titti De Simeis

Foto di Mauro Minutello

Scroscia d’acqua un cielo maldestro di piogge d’estate. Odora di fresco, di notte da coprirsi appena. Tuona in lontananza tra voci di cani all’aperto, gli interni illuminati d’insonnia, di fame, di film a sonnecchiare.

Continue reading “Spiovuta”

Cultura salentina, Racconti, Scrittori salentini

La mia maturità

di Daniela De Pascalis

Foto di Massimiliano Stefano

Ci sono luoghi da fitta al petto, dove se provi a varcare il limite dal presente, riesci a distinguere di nuovo perfino le voci. Riemerge ogni dettaglio di volti. Che custodisci nell’archivio delle emozioni. Ognuno ha un luogo o più luoghi. Per ogni essere umano c’è almeno una “madeleine”. Una di queste per me è l’atrio del mio liceo. Continue reading “La mia maturità”

Racconti, Scrittori salentini

E’ tempo di salpare- Lettera di un marinaio

di MADELENE N’DIAYE CANITANO

Foto di Giusy De Santis

Vi racconterò una storia. Una storia di note, colonne sonore, musica, sorrisi, concerti, voci e ritmo. È iniziata cinque anni fa proprio nella mia scuola: ero una bambina in cerca di un orizzonte da raggiungere, in cerca di insegnamenti che mi potessero aiutare a diventare qualcuno; una bambina che, con la “navicella del suo ingegno”, alla fine della sua crescita, avrebbe dovuto inoltrarsi in mare aperto.
Il primo giorno d’orchestra avevo paura, con le mani tremolanti tenevo stretto il mio violino e con occhi sfuggenti cercavo la sicurezza nello sguardo dei più grandi. Continue reading “E’ tempo di salpare- Lettera di un marinaio”

Racconti, Scrittori salentini

La muta delle cicale

TIZIANA PEDONE – da LA MUTA DELLE CICALE, romanzo, Botanica Ornamentale Edizioni, Maglie, 2017

Ph. Giusy De Santis

“Siamo felici che tu abbia recuperato la tua energia e il tuo sorriso, quando sei arrivata sembravi persa tra i tuoi fantasmi. Sei molto più bella adesso”. Le parole di Margherita, mi sono arrivate diritte al cuore, come una carezza balsamica mi hanno fatta stare bene. Il tempo scivola via, se mi fermo a riflettere e torno indietro con il pensiero non mi capacito, è trascorso un anno da quando sono qui. eppure mi sembra ieri. Continue reading “La muta delle cicale”