Territorio

La tradizione veicolo di innovazione: il caso di Cellino San Marco

Malvasia bianca del salento
Malvasia bianca del salento (foto A. Miccoli)

Reduci da un’epoca post-moderna, densa di dibattiti e controverse interpretazioni circa il concetto di sviluppo locale, attualmente è la Geografia, nella sua multiforme interdisciplinarietà, ad introdurci in un quadro metodologico che, almeno dal punto di vista concettuale, chiarisce e definisce la questione dello sviluppo locale.

Infatti il metodo geografico ha proposto un nuovo modo di intendere lo sviluppo, basato sugli assiomi della sostenibilità, quella ambientale in primis. Questo metodo ha dimostrato che l’analisi delle condizioni ambientali in relazione all’intervento umano delinea in maniera naturale il percorso che ogni territorio, attenendosi alle proprie vocazioni, identità e specificità, dovrebbe seguire.
Continua a leggere “La tradizione veicolo di innovazione: il caso di Cellino San Marco”

Architettura, Saggio, Storia

L’industria del freddo in Età moderna: le Neviere

di Lucia Lopriore

Cellino San Marco: Villa Neviera
Cellino San Marco: Villa Neviera

Da sempre l’uomo ha avuto l’esigenza di trovare refrigerio, specie durante la stagione estiva, attraverso l’assunzione di cibi e bevande fredde. Oggi la tecnologia consente la produzione del ghiaccio artificiale in ogni casa, con frigoriferi, congelatori ecc., ma non sempre è stato così.

In passato l’uomo, per poter godere del privilegio di avere bevande e cibi freddi durante i mesi torridi, si ingegnò utilizzando ciò che la natura gli metteva a disposizione: la neve. Essa era merce preziosa ed un’abbondante nevicata era considerata una benedizione. Con ogni mezzo l’uomo cercò di utilizzare questo prezioso genere anche quando madre natura non lo forniva, ossia durante la stagione estiva.
Continua a leggere “L’industria del freddo in Età moderna: le Neviere”