Arte

Un’arca di storie: alla scoperta dei mondi comunicanti di Teresa Ciulli

di Eliana Forcignanò

FD
Teresa Ciulli, "Ho sete di me"

Teresa Ciulli, barese di nascita e leccese d’adozione, non si definirebbe mai un’artista. Le definizioni non fanno per lei, perché incasellano, chiudono, limitano nelle gabbie del pensiero dicotomico che divide il mondo in creativi e aridi, intelligenti e stupidi, sani e malati. Continua a leggere “Un’arca di storie: alla scoperta dei mondi comunicanti di Teresa Ciulli”

Antropologia culturale, Opinioni

Lesbiche come ladri: oltraggio ad Aristotele e paura nel sottoscala

di Eliana Forcignanò

picass
Pablo Picasso, "La corsa" (1921) - Museo Picasso Parigi.

Ma quand’è che i politici impareranno a ragionare?

L’ultimo oltraggio al sillogismo aristotelico viene da Domenico Scilipoti – l’appellativo di onorevole può tranquillamente rimanere in un remoto cantuccio, considerando il personaggio – convinto assertore dell’uguaglianza fra lesbiche e ladri. Le lesbiche sono orgogliose di esser tali, tuttavia anche i ladri ostentano – secondo le fantasie del politico – orgoglio per la loro condizione. Dunque lesbiche e ladri sono della medesima razza. Scilipoti commette due macroscopici errori: uno logico, l’altro, per così dire, ontologico. Continua a leggere “Lesbiche come ladri: oltraggio ad Aristotele e paura nel sottoscala”