Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Freud’

Pascendi Dominici Gregis

Per una curiosa  assonanza dei nomi, a chi lo definiva  papa santo, egli rispondeva umilmente “papa Sarto” non Santo, poiché il suo nome  di nascita era effettivamente  Giuseppe Melchiorre Sarto e curiosamente  sarta era invece sua madre, essendo il secondo di  dieci figli di una famiglia modesta di Riese ove egli nacque il 2 Giugno del 1835. Stiamo parlando naturalmente di Pio X, un papa buono ( 1903 1914)  che non disdegnava di parlare coi poveri e che predicava la carità e la misericordia, ma anche un ferreo conservatore che fece del suo apostolato un’arma  terribile contro  il modernismo da lui definito “sintesi di tutte le eresie”.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Sogno 

Fra i tanti misteri che affliggono l’umanità o che la stimolano alla ricerca, c’è quello dei sogni che molti considerano il tratto d’unione tra il mondo dei vivi e quello dei morti (altro…)

Read Full Post »

Semel in anno licet insanire
(Una volta all’anno è lecito impazzire)

Enrico Murolo: Pulcinella street of Naples (olio su tela)

Con questa breve ma molto incisiva locuzione latina si può sintetizzare il periodo dell’anno che va sotto il nome di “Carnevale”, concetto espresso anche da Sant’Agostino, celebre per le sue accorate confessioni o, con qualche variante, da Orazio che ci racconta come sia dolce impazzire a tempo debito: “Dulce est desipere in loco”. (altro…)

Read Full Post »


Tutti i lavori che noi, poeti, artisti scrittori sia pure dilettanti, andiamo producendo e che mettiamo in vetrina chiedendo consensi e giudizi, cos’altro sono se non un bisogno d’affetto, comprensione, amicizia? (altro…)

Read Full Post »

Vulcano incatena Prometeo di Dirck van Baburen, 1623

Una volta, tanto tempo fa, quando gli uomini dialogavano con gli dei e quando addirittura  dividevano con loro  momenti conviviali di grande allegria,  poteva succedere che essi, uomini e dei, litigassero tra di loro come avvenne  quando Zeus, il re dell’Olimpo, dette l’incarico a Prometeo, (altro…)

Read Full Post »

Freud e Jung

Litigrafia di Pasquale Urso

La sedia al sole (Pasquale Urso, acquaforte)

Per un biologo appassionato di filosofia, assistere ad una convergenza frequente ed abituale tra intuizioni geniali della filosofia  e realtà verificabili della scienza, è quanto di più stimolante esista in natura. All’evoluzione biologica che regola la vita del pianeta, si accompagna un’evoluzione gnoseologica che, nel caso dell’uomo, creatura cosciente di sé, raggiunge traguardi tanto  ambiziosi, da  tendere  a sfociare nell’autodeterminazione. Da sempre l’uomo si è interrogato sul proprio destino e sulla conoscenza di se stesso e   già l’oracolo di Delfi più di duemila anni fa, ammoniva : “conosci te stesso” (altro…)

Read Full Post »

Ercolano

Pinax mamoreo di Ercolano (IV sec. a.C.) in un'incisione dell'800

Molto spesso si considera il gioco come un momento utile ad estraniarsi dalla realtà per assoggettarsi a un mondo parallelo governato dalle sue regole e dalle sue logiche di competizione (agon), fortuna (alea), vertigine (ilinx) e mascheramento (mimicry). Sostanzialmente sono queste le quattro coordinate del gioco, nel quale consapevolmente ci troviamo proiettati, ma è sempre difficile spiegarsi la preferenza espressa per certi tipi di gioco anziché ad altri. Si gioca a calcetto per competere con l’avversario, si gioca al superenalotto sperando nella fortuna di diventar milionari, si fa un giro su quelle spaventose giostre, che ti sbattono in alto o ti fanno roteare all’impazzata, per il solo gusto di provare una vertigine oppure, semplicemente, ci si maschera a carnevale per non farci riconoscere. (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: