Cultura salentina

La lebbra dell’olivo è provocata da un fungo invece la lebbra dell’uomo è provocata da un batterio

di Antonio Bruno

Mature olive tree
Gianfranco Budano: Mature olive tree

Con questa nota voglio senz’altro rassicurare tutti che la lebbra degli olivi del Salento leccese è causata da uno, due o addirittura tre funghi, e non è assolutamente la malattia detta “lebbra” di cui si ammala l’uomo (o morbo di Hansen) che invece è una malattia infettiva e cronica, causata dal batterio Mycobacterium leprae, che colpisce la pelle e i nervi periferici. Continua a leggere “La lebbra dell’olivo è provocata da un fungo invece la lebbra dell’uomo è provocata da un batterio”

Cultura salentina, Gastronomia, Tradizioni

Mugnuli del Salento leccese, li vedi, li ami, li mangi e ti salvi!

di Antonio Bruno

Prodotto agroalimentare tradizionale: un piatto di Mugnuli (da Wikipedia)

Mugnuli sono un broccolo cavolo del Salento leccese che cresce spontaneo e che viene coltivato da sempre. Lo mangiamo solo nel Salento, è gustoso e genuino e fa bene alla salute perché in questa verdura sono presenti gli indoli sostanze la cui assunzione permette di prevenire certi tumori a carico dell’apparato digerente. Continua a leggere “Mugnuli del Salento leccese, li vedi, li ami, li mangi e ti salvi!”

Gastronomia

La cicorina di campagna, questa sconosciuta

Il mio primo raccolto

Un tempo tradizione di ogni famiglia contadina, le cui donne, armate di una sicura e vasta conoscenza botanica tramandata di generazione in generazione, di busta di plastica e coltello a seghetto, popolavano nel primo pomeriggio le campagne intorno ai paesi salentini, oggigiorno l’arte di raccogliere  le “cicureddhre de campagna” sembra essere sempre più retaggio di pochissimi eletti.

Conservo ancora vivo il ricordo di queste figure femminili nelle campagne, ed ho pensato spesso alla vastità della cultura contadina di cui erano testimoni. E mi chiedo quanti tra noi abbiano la fortuna di potervi ancora attingere. Una mamma, una nonna, una zia. Una vicina di casa. Continua a leggere “La cicorina di campagna, questa sconosciuta”

Gastronomia, Tradizioni

I lampasciuni di San Giuseppe

di Rocco Boccadamo

Lampascioni

Da queste parti, in occasione della festa di S. Giuseppe, il 19 marzo, vige la tradizione di servire a tavola, fra le altre rituali pietanze, anche i “lampasciuni”, ossia i bulbi globulosi dell’omonima pianta erbacea della famiglia delle Liliacee. I prodotti della terra in discorso crescono a 10 – 15 centimetri circa nel sottosuolo, si presentano simili a piccole cipolle dal sapore amarognolo e sono ricchi di sali minerali. Continua a leggere “I lampasciuni di San Giuseppe”