Cronaca locale, News, Scrittori salentini

Il racconto maledetto di una donna

Dell’amico Nino Pensabene, poeta e critico nato a Reggio Calabria nel 1942 e morto qualche giorno addietro, ricordo le nostre lunghissime telefonate. Si era trasferito da molti anni a Copertino Continua a leggere “Il racconto maledetto di una donna”

Antropologia culturale, Arte

Le tavolette della pace

NinoP
Pace raffigurante la Vergine Addolorata, coll. priv. N. Pensabene (ph. N. Pensabene)

In passato, durante la celebrazione della messa, lo scambio del segno di pace era rappresentato da un abbraccio oppure da un bacio. Intorno al 1198, nelle funzioni liturgiche non si usò più dividere gli uomini dalle donne e pertanto, decadendo anche il divieto di scambiarsi il segno della pace tra sessi diversi, questo gesto di pura carità rischiava di diventare occasione per compiere un atto d’impurità. Continua a leggere “Le tavolette della pace”

Arte, Personaggi, Scrivere il Salento

Raccontare il Salento con uno stemma: il “Sallentum” di Giuseppe Ferraro

Add to FaceBookAdd to Twitter

Stemma
Sallentum, (G. Ferraro, 2010)

Giuseppe Ferraro è un provetto pittore e decoratore di Acquarica del Capo il cui pennello è la trasmutazione della sua stessa bocca intenta a parlarci del Salento. Un Salento raccontato per immagini senza la presunzione di possedere un personale stile artistico perché lui non vuole impressionare o erigersi ad artista ma solamente dipingere il Salento con semplicità e vivacità di colore.

Vuole così esprimere il calore generoso degli uomini di questa terra e del suo sole che costantemente ravviva e scandisce i ritmi di una favolosa natura. In tutte le sue produzioni troviamo spessissimo pajare, pennule di pomodori, fichi e limoni, tamburelli con la taranta, e persino imbrici e chianche di pietra leccese. Non rari i manufatti in argilla e piani di legno che diventano il posto ideale sul quale dipingere al posto dell’usuale tela. Continua a leggere “Raccontare il Salento con uno stemma: il “Sallentum” di Giuseppe Ferraro”

Ambiente, Bibliografia, Cultura salentina

Ecologia d’altri tempi

Pasquale Urso: La pausa per il pranzo (Olio su tela)
Pasquale Urso: La pausa per il pranzo (Olio su tela)

La voglia di riscoprire le proprie radici è sentimento diffuso di questi tempi, una “riscoperta” intesa soprattutto in senso storico e culturale.

Un caro amico volle regalare a un pubblico ampio, fatto di studiosi, ma anche di semplici curiosi, una chicca che merita di essere conosciuta da tutti e, magari, portata nelle scuole salentine perché il recente passato di una comunità, l’intero patrimonio di una civiltà, diventi patrimonio delle future Continua a leggere “Ecologia d’altri tempi”