Poesia, Poesie

Droghe

di Giuseppe Santoro

Cesare Cuppone: tecnica mista su legno 50 x 80

Ancora spenta la mia città appare
con le prime luci dell’aurora
sonnecchiano i lampioni
e dormono le bianche case nella quiete,
le piante dei terrazzi al risveglio
tacite schiudono le corolle
a suggere la brina della notte. Continua a leggere “Droghe”

Annunci
Cultura salentina

Voci da lontano

di Giuseppe Santoro

V. Van Gogh: Notte stellata sul Rodano, 1888, olio su tela, Musèe d’Orsay, Parigi

Si spegne una stella
poi un’altra e un’altra ancora
cadono i giorni d’agosto
e si assottiglia il tempo
in vostra compagnia
e lento si avverte il passo
d’un alito d’autunno. Continua a leggere “Voci da lontano”

Poesia, Poesie

In un canicolare dì di una partenza

di Giuseppe Santoro

Pasquale Urso: Colori e sapori (olio su tela)

Potresti non incontrarmi più, mai più
un posto a tavola vuoto racconta
un letto ancora sfatto senza un corpo
una vecchia lettera trentacinque spenta
non battono più i suoi malandati tasti
e un foglio tuttora bianco non comunica,
attende invano che una valente mano
lo metta in riga e gli dia ancora un’anima. Continua a leggere “In un canicolare dì di una partenza”

Poesia, Poesie

Lieve è l’autunno

di Giuseppe Santoro

Mario Sampieri: ‘Pomeriggio d’autunno’ – (acquerello 18×24)

Lene il suo passo levita
tra le prime brume del mattino
appanna gli intorpiditi sensi di un’estate
che assai greve ha lasciato il segno
silente discreto ne limita i frastuoni Continua a leggere “Lieve è l’autunno”