Scrittori salentini, Storia

Nel vento della guerra…con una valigia di speranza

 

Nel libro I della “Repubblica” di Platone si legge che, dopo aver ascoltato nel più  assoluto silenzio il dialogo tra Socrate, Cefalo e Polemarco, il sofista  Trasimaco interviene violentemente nella discussione asserendo che «il giusto (dikaion) è l’utile (sympheron) del più forte» ed ancora che  «la giustizia è un bene altrui». Continua a leggere “Nel vento della guerra…con una valigia di speranza”

Annunci
Scrittori salentini

Il ragno e i filosofi

filosofia

Alcune religioni orientali dimostrano un tale rispetto per gli animali che i suoi adepti sono forniti di fazzoletti con cui si coprono la bocca ad impedire l’involontaria ingestione di qualche piccolo essere. Continua a leggere “Il ragno e i filosofi”

Saggio

Alan Turing e l’omosessualità

Alan Turing nel 1927 (da Wikypedia)

Grazia postuma della Regina al matematico britannico Alan Turing. L’uomo che decriptò i codici nazisti usati dai sommergibili tedeschi, era stato condannato per omosessualità quasi 60 anni fa. L’Einstein della matematica, pioniere dell’informatica moderna, morì nel 1954 a 41 anni per avvelenamento. Alcuni storici attribuiscono al suo genio la caduta di Hitler.” Continua a leggere “Alan Turing e l’omosessualità”

Cultura salentina

L’Uomo, la filosofia, Nietzche

Friedrich Nietzsche

La comparsa dell’uomo sulla terra e la sua evoluzione non sono paragonabili a nessun  altro evento noto nella storia dell’universo. Neanche lo scoppio iniziale, il famoso Big bang, da cui ha avuto origine il tutto, possiede Continua a leggere “L’Uomo, la filosofia, Nietzche”

Storia

Il giorno della memoria

FRD

La musica di Wagner risuona tetra ed evocativa mentre immagini spettrali affollano la mia mente inquieta e sgomenta. Corpi esanimi, scheletri viventi, sembrano sfilare silenziosi e mesti tra i resti fumanti di forni crematori, grovigli di filo spinato, una sensazione di morte enfatizzata da questi suoni pomposamente colmi di retorica e capaci di eccitare le masse, l’armento da trascinare in un olocausto purificatore, nell’idea di redenzione che animava il compositore e saggista tedesco. Continua a leggere “Il giorno della memoria”