Antropologia culturale, Storia

Il perché di certi modi di dire: “fumare come un turco”

dasdasdadas
Eugène Delacroix, “Turco che fuma su un divano”, olio su tela (1825, Louvre)

I musulmani, nel corso della loro vita, sono molto attenti a mantenere sano il proprio corpo perché, nel rispetto della legge coranica, esso è di dio e all’uomo n’è concesso solo l’uso. Nell’Islam, pertanto, è considerato peccaminoso il consumo di tutto ciò che può intossicare o pregiudicare il corretto funzionamento dell’organismo. Nell’osservanza di tale precetto trova quindi spiegazione il divieto di mangiare carni ritenute “impure” – come quelle di maiale – oppure bere alcool e, per analogia, è sconsigliato fumare tabacco. Continua a leggere “Il perché di certi modi di dire: “fumare come un turco””

Saggio, Storia

Atlante delle razze dei corsari

di Vincenzo Scarpello

Corsari
I corsari: Cavendish, Drake e Hawkins

Non si può delineare con precisione una comune identità etnica dei corsari barbareschi, essendo per natura costituiti da una congerie di ceffi la cui provenienza era la mistura di tutte le razze che popolavano le sponde del Mediterraneo. Continua a leggere “Atlante delle razze dei corsari”