Storia

Le bellezze di un borgo medievale: Sanarica


La Storia ci racconta che nella seconda metà del XV secolo i Turchi,  dopo aver consolidato il loro dominio in Asia Minore, cercarono, riuscendovi, a espandere le loro mire egemoniche anche nel  Mediterraneo. Continue reading “Le bellezze di un borgo medievale: Sanarica”

Annunci
Archeologia, Storia

L’insediamento ciclopico rupestre nella campagna di Melendugno (Le)

di Paolo Rausa

Il palazzo ciclopico rurale, Meledugno
Il palazzo ciclopico rurale, Meledugno

Ulivi e menhir, la terra del Salento nasconde tesori che la natura e il tempo hanno preservato per noi. A Minervino di Lecce e Giurdignano si allineano le pietre itifalliche erette verso il cielo come per innalzare la potenza umana sull’Olimpo. Con il maestro scultore nel duro e venato legno di ulivo Vincenzo de Maglie, originario di qui, raccogliamo l’invito di Donato Santoro a Melendugno per una introspezione bucolica, in dolce compagnia, alla scoperta di tracce del passato, massi sovrapposti in ordine a simulare una casa o un tempio, un luogo sacro.

Continue reading “L’insediamento ciclopico rupestre nella campagna di Melendugno (Le)”

Archeologia, Bozzetti di viaggio, Cultura salentina, Opinioni, Scrivere il Salento, Storia, Territorio

Ascolta, turista ignaro

Simply rocks? (®Agnese Bascià)

Premessa

Mi ribadisce il prof. Malos Mannaja, che ho reincontrato a Roma, dopo diversi anni, che nulla è cambiato. I turisti più acculturati arrivano nel vecchio Salento del tutto ignari, e invece di mura e resti di templi che trovano? Orrende costruzioni abusive, veri e propri scempi, sporcizia ed erbacce. Il Salento è stato crocevia delle più grandi civiltà, ha nel suo patrimonio archeologico un’ottima risorsa per il turismo. In particolare le aree messapiche sono una vera ricchezza. Bisogna tutelarle, è un patrimonio che appartiene a tutta l’umanità, non solo a noi… ma noi non facciamo niente di tutto questo, pensiamo solo a spremere le tasche dell’ignaro turista, che non verrà mai più da noi.

Continue reading “Ascolta, turista ignaro”

Archeologia, Storia

Pietre antiche: dolmen e menhir del Salento

Dolmen e menhir della Puglia
Dolmen e menhir della Puglia

Testimoni silenziosi delle prime espressioni del sentimento umano, di un passato che ancora non conosceva la civiltà messapica, i dolmen (dal bretone “tol”, piatto, largo e “men”, pietra) e menhir (dal bretone “men”, pietra e “hir”, lungo) sono costruzioni megalitiche, disseminate lungo la penisola salentina, la cui origine e funzione restano avvolte da un’aura di mistero. Continue reading “Pietre antiche: dolmen e menhir del Salento”

Scrivere il Salento

Salento minimo o dell’altrove

South countryside
© Gianfranco Budano: South countryside

1. Giurdignano

Ascolta, Turista ignaro,

io ti parlerò del Salento minimo, sconosciuto, senza clamore, dei luoghi silenziosi dell’altrove che puntano verso est, come i dolmen e i menhir di Giurdignano, un Giardino Megalitico tra i più importanti d’Europa (Arthur Clarke, l’autore di Odissea nello Spazio, per il famoso monolite, trovò ispirazione qui da noi, dice Alberto Signore, storico locale), di Minervino (patria de “Li Scusi”, uno dei più famosi dolmen italiani) e di Ugento, antica città-stato messapica, Continue reading “Salento minimo o dell’altrove”