Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pittori salentini’

di Lorenzo De Donno

uliveto salentino

G. Diso, Uliveto salentino, olio su pannello, cm 150×100, 2014

 

Quell’opera mi aveva subito colpito, profumava ancora di olio di lino ed essenza di trementina. Perfettamente integrata, fra altri bei quadri, nel salone affrescato di un palazzo antico, sembrava ispirata da certe affiches dei primi del ‘900 e raffigurava, in un’atmosfera di colori caldi e dorati, due donne affiancate, a mezzo busto, in una posa tipica da ritratto fotografico d’epoca.  Le gote appena imbellettate, l’acconciatura dei capelli e l’abbigliamento riprodotto, rigoroso ed elegante, mi riportavano ad immagini del cinema muto ed a stagioni remote, ricche di fascino e di un pizzico di malizia e di mistero. Il padrone di casa, cultore del bello, si era premurato di attirare la mia attenzione proprio su quel quadro, che era appena entrato nella sua raccolta. Qualche giorno prima, invitandomi a casa sua per una ricorrenza famigliare, mi aveva già anticipato che mi avrebbe fatto vedere qualcosa di nuovo ed originale. Bello, lo era veramente quel quadro. Pensai che in un mazzo di carte ideale quel “due di donne” sarebbe stata, al contrario dello scarso valore simbolico del numero, una carta sicuramente vincente. (altro…)

Read Full Post »

di Lucio Causo

Francesco Netti: Odalisca, olio su tela

Francesco Netti è nato a Santeramo in Colle nel 1832, ha frequentato le scuole degli Scolopi e si è laureato in Giurisprudenza a Napoli, si è spento nel 1894.
A Grez, in un paesino vicino a Fontainebleau, ha studiato Camille Corot e Gustave Courbert, ha viaggiato per l’Europa fino in Turchia.
Egli ha dipinto I Gladiatori, La pioggia sul Vesuvio in gara con Gioacchino Toma, I Mietitori curvi sulle falci con il sole della sua Puglia che spacca dall’alto le pietre delle Murge. (altro…)

Read Full Post »

di Annamaria Buia

cupp

Cesare Cuppone, “Ormeggio al tramonto” (olio su tela – 2014)


Tecnica, colori, emozione sono le parole chiave del percorso artistico di Cesare Cuppone.

Il suo disegno è sempre sicuro ed essenziale, il suo colore è sempre composto ed elaborato per creare nell’infinità delle variazioni il perfetto bilanciamento di ogni dipinto. (altro…)

Read Full Post »

di Annamaria Buia

cuppo

Cesare Cuppone, MARINA SALENTINA ( SPATOLA ) 50 X 1000

Nella pittura di Cesare Cuppone esiste solo la realtà sensibile, ossia solo ciò che l’occhio coglie d’istinto: la luce e il colore.

L’impostazione classica della sua formazione lo ha portato a praticare i generi della tradizione, quali la natura morta, il paesaggio, la vita contadina, dimostrando la straordinaria capacità di far rivivere scene di vita vissuta , di luoghi  e di oggetti cari alla memoria della gente salentina,  il tutto orchestrato  da  un’infinita gamma di variazioni tonali. (altro…)

Read Full Post »

Italo Tricarico: Raccoglitrici di olive

Italo Tricarico, è assenza che risuona quella di questo artista anarchico, ribelle, contro tutto e tutti, è come se mancasse lo spirito vitale del Salento coi suoi fichi d’india e i rovi e i profumi e il canto dei suoi colori accesi, vivi, che sapevano essere violini archi trombe e delicati passaggi di clarini, (altro…)

Read Full Post »

In occasione della mostra di Cesare Cuppone (Maglie, Art Café, 8-27 settembre 2012), ripubblichiamo l’interessante contributo di Lorenzo De Donno sull’autore (ndr).

di Lorenzo De Donno

© Cesare Cuppone: Alba su S. Cesarea Terme (olio su tela 50 x 70)

Cesare Cuppone è nato a Neviano (Le) 57 anni fa dove abita e lavora. E’ un pittore figurativo a tutto tondo, un autodidatta con un amore infinito per la pittura che lo ha portato a non “incasellarsi” mai in un genere specifico ma a sperimentare sempre, mantenendo una sua precisa identità ed un legame indissolubile con il suo Salento, la terra che rappresenta in modo diretto ed indiretto in quasi tutta la sua produzione. (altro…)

Read Full Post »

gallipoli

Cesare Cuppone, " La perla dello Ionio " - olio su tela 50 x 70 (spatola)

La prima impressione che si ha nell’osservare la tela, è un paese avvolto dalle onde, che sembrano abbracciarlo, quasi a difenderlo dal mondo circostante. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 2.838 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: