Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

C’è una donna

di Salvatore Toma

a Great Poet, (1951/1987), nato oggi 11 maggio


1
C’è una donna
qui accanto alla mia vita
che con me cerca un conflitto.
Lo cerca a tutti i costi
anche a essere sfrontata. Continua a leggere “C’è una donna”

Poesia

Non oggi

di Giusy Agrosì

G. Diso, “Ultime luci nel Salento “, olio su cartoncino, 2020

Attendo fiori
Che non fioriranno
O forse si
Ma non li vedrò
Ne serbero’ il ricordo
Di altre primavere Continua a leggere “Non oggi”

Poesie, Scrittori salentini

Uthràntu

di Nicola G. De Donno

Chiesa Greca a Otranto
Pasquale Urso: Otranto, litografia

ad Oreste Macrì

Mare de sale, jentu senza cantu:
a Uthràntu cinque sèculi de jentu,
frange de cràuli an celu, e stu spamientu
ca dura, e llu ribbombu de ddhu scıantu. Continua a leggere “Uthràntu”

Poesia, Poesie

‘A Befana

di Giuseppe Cambò

“La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte…”
‘A facce de ‘na vecchia strutta e stracca
ca cu’ ‘na scupa se ggira a terra, tutta;
a tutte ‘e vanne la sannu niura e bbrutta,
ma cu’ lla manu sempre pronta intra ‘lla sacca. Continua a leggere “‘A Befana”

Recensioni

Ho atteso il domani (la poetica di Francesco Pasca)

di Rocco Aldo Corina

Eppur così non può essere, ma così è, forse. Nessuno si meravigli se, leggendo Francesco Pasca, penso a Turoldo. «Ieri un Vecchio segnato dal tempo ricorda di un/ giovane tempo che ha smarrito quel tempo». Così si esprime Francesco, non certo desiderando l’oscurità della triste sera. La passata giovinezza non gli permette infatti d’avvertir la quiete per quel tempo che purtroppo, ahimè, non c’è più. E Turoldo? «Fa’ – dice – che la notte finisca» presto, basta con il «pianto che ora trasuda dai nostri rami gonfi d’allegri sogni soavi», «fammi piena la bocca di profumo». E il nuovo giorno ci sarà? Continua a leggere “Ho atteso il domani (la poetica di Francesco Pasca)”

Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

Corianu e lli Turchi (parte prima)

di Franco Melissano

( pubblichiamo in nove parti la raccolta di diciotto sonetti della silloge Curianu e lli Turchi, apparsa nel 2017 presso le Edizioni Grifo. Proprio quest’anno, a livello nazionale, le case editrici stanno dando alle stampe,con rinnovato interesse, volumi in dialetto di autori come Zanzotto, Baldini, Loi, et.etc. Qui il nostro Melissano si produce in un notevole affresco in cui la storia e la memoria confluiscono e danno spunto alla creazione poetica in un affascinante connubio di metafora, mito, ricordi tramandati di generazione in generazione e sconfinanti nella creazione/messinscena poeticamente astratta eppure ancorata alle radici del passato -n.d.r.- )


I


Le straggi
Continua a leggere “Corianu e lli Turchi (parte prima)”

Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

Nonnu e nipute

di Nestore Bandello

Anonimo: Nonno e nipote, olio su tela

Li viti mane e ssira an cumpagnia,
manu pe ‘mmanu comu nnamurati;
iddu le cunta e idda linguiscìa,
se capiscune a ssegni e ssu bbeati. Continua a leggere “Nonnu e nipute”

Recensioni

‘I Giorni ed i Versi’ di Franco Melissano

di Paolo Vincenti

“I giorni ed i versi. Poesie” (2017), con il patrocinio della Società di Storia Patria per la Puglia, Sezione del Basso Salento, è la terza raccolta poetica di Franco Melissano. L’autore, apprezzato avvocato, vive ed opera a Corigliano d’Otranto ed è un appassionato cultore di memorie antiche. Dotato di una solida formazione umanistica, riesce a spaziare fra la storia e la letteratura, come dimostra la sua collaborazione con la rivista miscellanea “Note di storia e Cultura Salentina”. Continua a leggere “‘I Giorni ed i Versi’ di Franco Melissano”