Storia

Gli ebrei e il Salento

di Giuseppe Finguerra

rabbin

Correva l’anno 1195 e Benjamin di Jona da Tudela, nel corso del viaggio che intraprese attraverso la maggior parte del mondo allora conosciuto, giunse ad Otranto. Racconta nel suo Itinerario di trovarvi oltre cinquecento famiglie ebraiche stanziate. La meta idruntina è una sosta obbligata per il viaggiatore ebreo, per l’importanza che la città ha acquisito nella diaspora del popolo eletto. Continua a leggere “Gli ebrei e il Salento”

Saggio, Storia

Saggio: Aspetti di storia militare nella guerra d’Otranto

Oggi un altro ebook da scaricare su Culturasalentina.it: un bellissimo saggio di Vincenzo Scarpello sulla guerra d’Otranto; a seguire una breve introduzione dello stesso autore (n.d.r.)

di Vincenzo Scarpello

Maometto II conquista Costantinopoli
Maometto II conquista Costantinopoli

Dal 1980 ad oggi lo stato della letteratura scientifica militare sui fatti di Otranto appare fossilizzarsi attorno alle interpretazioni formulate da Alberto Rovighi, che ha costituito la prima analisi strategica di quegli eventi, capofila ed imprescindibile documento per quanti avessero voluto conoscere i risvolti militari della conquista ottomana della provincia salentina. Continua a leggere “Saggio: Aspetti di storia militare nella guerra d’Otranto”

Cultura salentina, Storia

Conseguenze del sacco d’Otranto

di Augusto Benemeglio
Add to FaceBookAdd to Twitter

Turcopolo in carica, acquaforte - acquatinta di Andrea De Simeis

Secondo Michele Gaetani il sacco di Otranto del 1480 incise profondamente sulla civiltà salentina determinando dei cambiamenti irreversibili sugli usi, i costumi e la stessa lingua della Terra d’Otranto. Mai come prima d’allora un avvenimento storico ebbe ripercussioni sociali e culturali così stratificate facendo al contempo regredire, per un senso di autoconservazione, tutta una civiltà, determinando il nascere e lo svilupparsi di società sotterranee. Continua a leggere “Conseguenze del sacco d’Otranto”