Scrivere il Salento

Itinerari d’arte nel Salento: la Basilica di S. Caterina di Alessandria a Galatina

di Rocco Boccadamo

Santa Caterina, Portale daccesso - Galatina

Ogni tanto, la domenica mattina, vado ad ascoltar la Messa in una chiesa francescana che, a mio avviso, merita a buon titolo di essere definita senza uguali in Puglia: quella, dedicata a S. Caterina di Alessandria, che si erge, con composta maestosità e in una veste di singolare bellezza, nel centro storico di Galatina.

A proposito di tale monumento, devo sottolineare una cosa: sebbene mi sia capitato di accedervi e di ammirarlo oramai diverse volte, in ogni singola occasione avviene come se vivessi l’afflato emotivo del magico godimento che avvertii al primo contatto, tanto è il senso di gioia e di estasi che mi pervade nel soffermarmi al cospetto delle meraviglie artistiche, soprattutto affreschi, che vi si trovano racchiuse. Continua a leggere “Itinerari d’arte nel Salento: la Basilica di S. Caterina di Alessandria a Galatina”

Arte

Osservate le mie mani

di Daniela Bacca

Gesù Bambino delle mani, Pinturicchio, 1492

La vita, il carisma ed il messaggio di Gesù sono scritti nelle sue mani, che si rivelano gesto, linguaggio e simbolo della sua e nostra storia divina ed umana.

Tanti e diversi sono gli eventi descritti nel Vangelo in cui il Messia agisce, parla ed  interviene con le proprie mani per guarire gli ammalati, proteggere e rassicurare la gente, e farsi riconoscere Risorto mostrando i segni dei chiodi.

Nell’iconografia cristiana, con la raffigurazione ed il culto di Gesù Bambino, le manine del piccolo “Figlio dell’uomoparlano della sua natura di bimbo, di regalità, di profezia e di divinità. Continua a leggere “Osservate le mie mani”