Poesie, Scrittori salentini

INEZIE

di Maria Cezza

Otto Modersohn, Brughiere, 1903
Otto Modersohn, Brughiere, 1903

Mi disinteresso

alle corti,

ai circoli d’artisti

al giro noioso degli stessi,

alle cotonature Continue reading “INEZIE”

Annunci
Racconti, Scrittori salentini, Scrivere il Salento

Tre pennellate da un romanzo inedito

di Tiziana Pedone

santo emiliano grande - De Donno
‘Sant’Emiliano’, 60×90, acrilico su tela, tecnica mista – 2016

Dopo essermi infilata in un vecchio paio di jeans e una maglietta lisa dall’usura, ho tirato fuori dall’armadio una piccola tela vergine. Ho preso i pennelli e i colori che avevo riposti in un cassetto e ho cominciato a dare le prime pennellate. Una rossa, una verde, una azzurra. Sorrido dentro di me. So che questi colori hanno un significato ben preciso e non sono per nulla casuali.

Continue reading “Tre pennellate da un romanzo inedito”

Opinioni, Scrittori salentini

Girotondo

Robert Doisneau (FRA 1912-1994): Les tabliers de la rue de Rivoli, 1978

I bambini: sanno ancora giocare. Sanno, sempre, come inventarsi il mondo. Oltre noi. Nella scontatezza delle nostre giornate, programmate in ogni dettaglio, per noi son diventati piccoli impegni pianificati Continue reading “Girotondo”

Poesia, Scrittori salentini

Segno

Marc Chagall 'Saint Jean Cap Ferrat, 1952
Marc Chagall ‘Saint Jean Cap Ferrat, 1952

di Maria Grazia Anglano

Bisogna scrivere col silenzio del tuono
sulle barbe incise della nostra vita.
Arrivare radente, percepire il vuoto
e ricucire la carne piana del foglio. Continue reading “Segno”

Poesia, Poesie

…un filo di fumo…

© Pasquale Urso: Acquaforte
© Pasquale Urso: Acquaforte

 

…il fumo sale dritto tra le tende di cotone

e la luna affacciata sul terrazzo di fronte,

come l’aquilone che mi portava a spasso

sulla strada dietro la scuola, Continue reading “…un filo di fumo…”

Racconti, Scrittori salentini, Scrivere il Salento

Il Natale dei poveri

Carlo Maratta: Natività

di Lucio Causo

C’era una volta una bambina che tutti gli anni quando ritornavano le feste di Natale si rifaceva una stessa domanda:

 “Che cosa fa la povera gente il giorno di Natale ?”.

Non era una preoccupazione assillante e neppure una caritatevole sollecitudine, ma appena un’ombra che appariva e scompariva nella letizia della sua festa, presto cancellata per istinto infantile ed egoistica difesa. Continue reading “Il Natale dei poveri”

Cultura salentina, Mitologia

La tramontana dei Santi Martiri di Otranto (il mare sa come fare)

di Lorenzo De Donno
lapide

Grandi spruzzi, oggi, sotto al faro della Palascia,  che chiude a sud la suggestiva  Baia delle Orte, per una bella tramontana estiva  che asciuga presto il sudore della lunga camminata. La “tramontana dei Santi Martiri”, così la definivamo da ragazzi. Continue reading “La tramontana dei Santi Martiri di Otranto (il mare sa come fare)”