Cultura salentina, Territorio

La storia, come un idiota, meccanicamente si ripete

“La storia, come un idiota, meccanicamente si ripete” (Paul Maurand)

Barche a secco
Barche a secco di Agnese Bascià

Erano gli anni Ottanta e le coste basse e sabbiose di Torre Chianca, San Cataldo, Torre Veneri erano zone di scalo notturno di albanesi, tunisini e marocchini, che dopo un’estenuante nuotata per raggiungere la riva, sui tetti delle case delle marine leccesi si toglievano i vestiti bagnati e si disperdevano nell’entroterra salentino in cerca di una vita nuova in quell’Italia che doveva sembrare – allora, oggi forse non più – un bellissimo miraggio.

Continua a leggere “La storia, come un idiota, meccanicamente si ripete”

Annunci