Cultura salentina, Poesia

Su’ turnatu allu molu

di Pierluigi Camboa

foto di Mauro Minutello

Su’ turnatu allu molu
Mo ci sta trase ‘u ‘iernu,
Alle prime luci de l’arba,
Frattantu ca ‘e marine
Stannu sule e scunsulate
E l’ombre cupe e ‘llungate
De l’urtimi ‘mbrelloni ‘bbandunati,
Scutiscjiati du vientu de tramuntana,
‘Ttaccati culla corda e ‘nturtijiati,
Te ‘ncupane ‘u core a malescjiana. Continue reading “Su’ turnatu allu molu”

Annunci
Cultura salentina, Recensioni

Notturno salentino (di Federica De Paolis per Mondadori)

di Lorenzo De Donno

Una pratica copertina di cartoncino flessibile e gommato al tocco, dove il nome dell’autrice risulta quasi più evidente del titolo, e una foto di una ragazza in piscina, filtrata in azzurro, che ricorda le pubblicità degli shampoo degli anni settanta. Il romanzo giallo di Federica De Paolis, a vederlo nella vetrina della libreria, sembra che voglia sfruttare proprio l’aggettivo “salentino”, cavalcando l’onda della notorietà dell’area geografica che viene espressamente citata, per essere riconosciuto e diventare il libro da ombrellone dell’estate 2018, quasi un “souvenir” per chi farà le vacanze nel tacco d’Italia e per chi questa terra potrà solo sognarla da un’afosa città della Pianura Padana, al riparo dagli attacchi delle zanzare tigre. E’ evidente che sia l’autrice che l’editore , nel confermarlo, erano sicuri dei propri fatti, ben sapendo che connotare un prodotto può essere un’arma a doppio taglio. Nella fattispecie, poi, i salentini sono sempre molto suscettibili e attenti sulle questioni di principio, gestibili dai loro divani, dai tavolini dei bar e dalle tastiere dei computer e molto più indolenti per ciò che riguarda fatti sostanziali (ambiente e servizi in genere), che preferiscono delegare. Continue reading “Notturno salentino (di Federica De Paolis per Mondadori)”

Cultura salentina, Racconti, Scrivere il Salento

Spiovuta

di Titti De Simeis

Foto di Mauro Minutello

Scroscia d’acqua un cielo maldestro di piogge d’estate. Odora di fresco, di notte da coprirsi appena. Tuona in lontananza tra voci di cani all’aperto, gli interni illuminati d’insonnia, di fame, di film a sonnecchiare.

Continue reading “Spiovuta”

Cultura salentina, Racconti, Scrittori salentini

La mia maturità

di Daniela De Pascalis

Foto di Massimiliano Stefano

Ci sono luoghi da fitta al petto, dove se provi a varcare il limite dal presente, riesci a distinguere di nuovo perfino le voci. Riemerge ogni dettaglio di volti. Che custodisci nell’archivio delle emozioni. Ognuno ha un luogo o più luoghi. Per ogni essere umano c’è almeno una “madeleine”. Una di queste per me è l’atrio del mio liceo. Continue reading “La mia maturità”