Racconti, Scrittori salentini

Per una donna

di Titti De Simeis

denittis
Giuseppe De Nittis, “Sulla panchina al bois” – olio su tela

Voci colorate, guinzagli penzoloni e cellulari inquieti. Magliette accaldate, scollate su pantaloni sfrangiati, rombi di moto al semaforo e mani di donna sguaiate. Continua a leggere “Per una donna”

Antropologia culturale, Archeologia, Storia

Cu sculi!. Un’ imprecazione salentina dalle inaspettate origini

di Francesco Danieli

Tipico sedile scolatorio per l'essiccazione dei cadaveri
Tipico sedile scolatorio per l’essiccazione dei cadaveri

Cu sculi!” è una delle più tipiche imprecazioni salentine, oggi meno usata che in passato. Continua a leggere “Cu sculi!. Un’ imprecazione salentina dalle inaspettate origini”

Scrivere il Salento

Otranto e le antiche leggende: il vecchio venuto dal mare

Otranto:Chiesa di San Pietro, affresco bizantino
Otranto:Chiesa di San Pietro, affresco bizantino

Capita di sentirsi affascinato da luoghi verso i quali senti un’attrazione inspiegabile.

Possono non essere posti di particolare interesse, potrebbe trattarsi di vicoletti antichi e anonimi con case a corte, chiesette spoglie, stradine col basolo di selce, pustali di cisterne, piccoli larghi, pile e tutto ciò che generalmente si considera di poco valore.

Non saprei dire se si tratti solo di un’attrazione per la ruralità oppure se sia una mia predilezione verso la semplicità e la genuinità del mondo contadino ma certamente sono stato influenzato dalla convinzione che in queste umili borgate si celasse la storia delle mie origini familiari. Cosa questa che qualche anno fa ho potuto confermare.
Continua a leggere “Otranto e le antiche leggende: il vecchio venuto dal mare”

Poesie, Racconti, Recensioni, Scrittori salentini

Nero Notte. Romanza d’amore e morte

cover

A breve distanza dalla sua ultimo impegno letterario, Paolo Vincenti presenta un nuovo e pregevole lavoro dal titolo “Nero Notte. Romanza d’amore e morte” (Ediz. Libellula, 2013). Continua a leggere “Nero Notte. Romanza d’amore e morte”

Poesia

Pasquale Vitagliano: Oltre il muro

Pasquale Vitagliano

Nichi Vendola

“La poesia non è fatta per nessuno,/non per altri e nemmeno per chi la scrive…/ straccia i tuoi fogli, buttali in una fogna”, disse Montale. Ma Nichi Vendola, l’attuale Governatore della Puglia, terlizzese, allora nelle vesti di critico letterario, incoraggiò il giovane Pasquale Vitagliano con quella Continua a leggere “Pasquale Vitagliano: Oltre il muro”

Recensioni

Convergenze parallele: romanzo di Andrea Edoardo Visone

di Paolo Rausa
copertina libroCircolo del Partito Democratico, Campo dei Fiori, la foto di Aldo Moro campeggia sulla parete, a dialogare con i protagonisti del grande PCI, Antonio Gramsci ed Enrico Berlinguer, di fronte.  La prospettiva politica di una collaborazione, pur nel rispetto delle storie politiche e ideologiche della Democrazia Cristiana e del Partito Comunista, trovava nella formula inedita e paradossale delle “convergenze parallele” la possibilità di superamento della guerra fredda e della esclusione dal potere della sinistra comunista. “Me sta bene. Po’ restà!” – il segretario del circolo guardò Andrea tra il divertito e lo sbigottito, sollevando lo sguardo dal giornale. Non poteva immaginare che dietro quella affermazione c’era un percorso di accettazione e di evoluzione personale, affettiva e politica della sua storia e della sua generazione che dal ‘68, Continua a leggere “Convergenze parallele: romanzo di Andrea Edoardo Visone”

Poesia, Poesie, Scrittori salentini

Il gabbiano e la vela

di Dino Licci

Edward Moran: Vela, olio su tela
Edward Moran: Vela, olio su tela

S’alza improvviso un vortice spumoso:
Un fruscio d’ali, un ondeggiar di vele:
sfida la barca il vento di bolina,
ritto s’erge e maestoso il timoniere. Continua a leggere “Il gabbiano e la vela”

Antropologia culturale, Cultura salentina, Mitologia, Racconti

Lu Laurieddhu

di Luigi Panico

il folletto salentino in un disegno di Daniele Bianco
il folletto salentino in un disegno di Daniele Bianco

Uno dei tanti ricordi legati all’infanzia è sicuramente quello delle lunghe serate invernali passate accanto al fuoco ad ascoltare gli interessanti racconti di mio padre; i temi erano i più vari, ma quello che più mi affascinava, nonostante la giovanissima età, era inerente un personaggio della tradizione popolare Salentina ” Lu Laurieddhu”, personaggio che sembrava uscito da un libro di favole e che prendeva tanto la mia fantasia da farmi viaggiare nel profondo dell’immaginario. Continua a leggere “Lu Laurieddhu”

Storia

Ottocento aureole per gli Eroi di Otranto

La città di Otranto. Antica incisione.
La città di Otranto. Antica incisione.

Il medioevo volge al tramonto quando i centri costieri di Terra d’Otranto vivono quotidianamente con l’angoscia che dal mare possa giungere qualcosa di nefasto, mentre anche nell’immediato entroterra ci si prepara al peggio. Continua a leggere “Ottocento aureole per gli Eroi di Otranto”

Personaggi, Scrittori salentini

Faber il poeta

di Augusto Benemeglio

FabrizioDeAndre

1. Portami a vedere il colore del vento

E venne nella notte di gennaio di fine secolo , nell’esatta luce irreversibile e pura, altera e lodata, sora nostra morte corporale; attraversò il vasto e casto sudario, entrò silenziosa nel giardino di rose, e portò una musica lieve nel colore azzurro del vento. Fabrizio De Andrè , ormai simulacro di se stesso, in coma irreversibile, staccò la spina per sempre da questa terra. Continua a leggere “Faber il poeta”