Antropologia culturale, Gastronomia, Tradizioni

La teologia culinaria della puccia salentina

have roots
© Gianfranco Budano: have roots

Di pucce se ne vedono ormai di tutti i tipi e le si trova per tutto l’anno, ma quella alle olive del 7 dicembre – pur essendo la meno sofisticata – è unica e inconfondibile! Continue reading “La teologia culinaria della puccia salentina”

Annunci
Personaggi

Diario di un curato di città. In memoria di don Salvatore Martalò

don-salvatore-a-cavallo-della-sua-bicicletta Ci sono preti e Preti. C’è chi ha fatto del proprio ministero sacerdotale una miniera d’oro per sé e per i propri familiari e chi, al contrario, è stato “cristiano di oro” (come si direbbe in una tipica espressione salentina), soprattutto per i poveri e gli emarginati. Nella seconda categoria luccica la figura di don Salvatore Martalò, scomparso il 26 novembre 2016. Continue reading “Diario di un curato di città. In memoria di don Salvatore Martalò”

Cultura salentina

Il nostro saluto a Fernando Guida

Fernando GuidaSe n’è andato in punta di piedi Fernando Guida, Amico di quelli con la A maiuscola. Se n’è andato in silenzio, lo stesso silenzio che ha accompagnato i suoi piccoli immensi gesti di bene e carità verso molti. In questo triste sabato di novembre, la sua adorata famiglia perde un impareggiabile punto di riferimento. Continue reading “Il nostro saluto a Fernando Guida”

musica, Personaggi

Don Raffaele Martina, prete e musicista

Stampa

Viene presentata oggi a Casarano, presso la parrocchia di San Domenico, un’inedita e singolare raccolta di spartiti liturgici dovuti all’estro musicale di mons. Raffaele Martina, di cui ricorre proprio questo 13 ottobre 2015 il 25° anniversario della morte. L’opera è curata da don Antonio Schito, attuale parroco di San Domenico, e dal m° Lucia Melgiovanni, con la consulenza musicale del m° Fabrizio Piccinno. Le partiture sono precedute dalla seguente nota biografica, a firma del sottoscritto, già edita nella miscellanea “Preti pugliesi del Novecento” (a cura di C. Dell’Osso, Roma-Monopoli 2008). Continue reading “Don Raffaele Martina, prete e musicista”

Cultura salentina

Davide Ronzino, l’argentiere di Dio

La croce pettorale-reliquiario per mons. Edoardo A. CerratoNon è di “DR Arte Orafa”, l’atelier di preziosi presente a Nardò fin dal 1992 che qui si intende parlare. Sicuramente l’esercizio è tra le più prestigiose botteghe orafe della provincia di Lecce, ma di gioiellerie è pieno il Salento, tantomeno mancano validi maestri orafi che alla vendita al dettaglio di prodotti dei grandi marchi abbinano le proprie creazioni artigianali. Continue reading “Davide Ronzino, l’argentiere di Dio”

Cultura salentina

“San Dumasi” e “li santi lumi!”. Una tipica espressione salentina

Un esempio inerente la sfera della spilorceria. La canna fumaria non è dipinta solo nel lato rivolto verso il vicino con cui ii proprietario è in contrasto. ''Oh, san Dumasi!''
Un esempio inerente la sfera della spilorceria. La canna fumaria non è dipinta solo nel lato rivolto verso il vicino con cui ii proprietario è in contrasto. ”Oh, san Dumasi!”

Tra i modi di dire del Salento, uno dei più ricorrenti cela l’influsso esercitato per secoli dai frati domenicani: l’invocazione a «San Dumasi» / «Santu Dumasi», perché dispensi a chi ne abbia bisogno «li santi lumi», ovvero i lumi dell’altissima intelligenza teologale di Tommaso d’Aquino (1225-1274), testimoniata soprattutto dalla brillante produzione scrittoria del Doctor Angelicus.

Continue reading ““San Dumasi” e “li santi lumi!”. Una tipica espressione salentina”

Arte, Pittura

Per i 75 anni di un artista

Omaggio al pittore Ernesto De Donno

Il maestro Ernesto De Donno nel suo studio di Maglie (maggio 2014)
Il maestro Ernesto De Donno nel suo studio di Maglie (maggio 2014)

Quando si parla di “salentini” non ci si riferisce semplicemente ad una provenienza geografica. La salentinità è un habitus, un modo d’essere, una conformazione di mente e di cuore. La stessa precisazione vale per i “pittori salentini”. Tra questi ultimi, un posto d’onore spetta certamente ad Ernesto De Donno. La sua tavolozza è autenticamente colorata di salentinità e dal suo pennello gocciola un amore viscerale per la sua terra, vera musa ispiratrice della sua arte. Continue reading “Per i 75 anni di un artista”